Rifondazione comunista sulla crisi in Ucraina: Draghi non rispetta la costituzione e perde occasione

© Karwai TangMario Draghi al COP26
Mario Draghi al COP26 - Sputnik Italia, 1920, 22.03.2022
Seguici suTelegram
Non risparmia le critiche alle azioni di governo il partito Rifondazione Comunista, con tanto di citazione della Costituzione, articolo 11, e sottolinea la "mancata occasione" per un ruolo di diplomazia e mediazione ben più utile dell'invio di armi.
Critica dai toni accesi quella che traspare da una nota di Rifondazione Comunista in riferimento alla attuale linea di governo tenuta nei confronti della crisi in corso nell'Ucraina.
Nella nota dai toni aspri si fa menzione dell'articolo 11 della Costituzione italiana, di cui Mario Draghi "se ne frega", per citare testuali parole.
L'articolo in questione, si sa, sancisce tra l'altro la linea dell'Italia in materia di neutralità e di controversie internazionali, che in effetti non sembra lasciare spazio all'invio di armi in appoggio quanto piuttosto il riccorrere auspicabile e auspicato alla diplomazia.
"Mario Draghi con un intervento pessimo e ipocrita ha perso l'occasione di dare un contributo per una soluzione pacifica della crisi. Il presidente del consiglio ha ribadito la linea guerrafondaia del governo e l'allineamento dell'Italia con gli Usa e la Nato(...) L'Italia dovrebbe svolgere un ruolo di mediazione e trattativa al fianco del Vaticano, invece ribadisce la linea dell'invio delle armi e del riarmo. Draghi se ne frega dell'articolo 11 come del resto della Costituzione. In altri tempi l'Italia avrebbe assunto un'iniziativa di pace invece di mettersi l'elmetto".
Nei giorni scorsi si sono sollevate numerose voci di critica nei confronti dell'invio di armi all'Ucraina, con l'ex presidente alla Camera Laura Boldrini che ha dichiarato:
"Le controversie non si risolvono più con le armi, ma con i trattati e le convenzioni".
Laura Boldrini, politica italiana, già funzionaria internazionale delle Nazioni Unite e Presidente della Camera dei deputati - Sputnik Italia, 1920, 22.03.2022
La situazione in Ucraina
Ucraina, ex presidente della Camera Boldrini: la crisi non si risolve con l'invio di armi
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала