- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Onu, segretario generale Guterres chiede negoziati immediati sull'Ucraina

© AP Photo / Michael KappelerAntonio Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite in videoconferenza il 18 aprile
Antonio Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite in videoconferenza il 18 aprile - Sputnik Italia, 1920, 22.03.2022
Seguici suTelegram
Il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha chiesto la fine delle ostilità in Ucraina e l'avvio immediato dei negoziati.
A suo avviso, "elementi di progresso diplomatico sono ora visibili su diverse questioni chiave".
"C'è abbastanza sul tavolo per porre fine ai combattimenti e per avviare ora negoziati seri", ha detto Guterres ai giornalisti.
Secondo il segretario dell'Onu, "questa guerra non può essere vinta".

"Prima o poi, dovrà spostarsi dal campo di battaglia al tavolo delle trattative", ha aggiunto. Come ha sottolineato Guterres, "il proseguimento della guerra in Ucraina è moralmente inaccettabile, politicamente imperdonabile e inutile dal punto di vista militare".

"Secondo ogni ragionamento, è tempo di smettere di combattere e dare una possibilità alla pace. È tempo di porre fine a questa terribile guerra assurda", ha aggiunto.
Parlando delle conseguenze del conflitto in Ucraina, Guterres ha sottolineato il rapido aumento dei prezzi di cibo, energia e fertilizzanti in tutto il mondo. Tutto ciò, a suo avviso, rischia di trasformarsi in una crisi globale legata alla fame.
Gruppo navale americano guidato dalla portaerei USS Enterprise  - Sputnik Italia, 1920, 22.03.2022
La Us Navy schiera gruppo di attacco nel Mediterraneo per no-fly zone, pronta all'ordine di Biden

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала