- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Ministero Difesa russo: distrutti con raid di precisione obiettivi esercito ucraino nel Donbass

© Ufficio stampa del Ministero della Difesa russo / Vai alla galleria fotograficaIl generale maggiore Igor Konashenkov nel corso del briefing del Ministero della Difesa russo
Il generale maggiore Igor Konashenkov nel corso del briefing del Ministero della Difesa russo - Sputnik Italia, 1920, 22.03.2022
Seguici suTelegram
I raid di precisioni sono stati effettuati a Lisichansk e Kramatorsk, centri del Donbass ancora sotto il controllo delle forze governative ucraine.
Nella conferenza stampa serale sull'operazione militare in Ucraina, il ministero della Difesa russo ha riferito che sono stati distrutti depositi militari dell'esercito ucraino nelle località del Donbass di Lisichansk e Kramatorsk.
Le forze armate russe sono avanzate di quattro chilometri in un giorno e hanno raggiunto le porte del centro di Novomikhailovka, dando la caccia ai soldati ucraini in ritirata della 54a brigata meccanizzata, ha detto durante un briefing il maggiore generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo.
"Le unità delle forze armate russe, che inseguivano le unità in ritirata della 54a brigata meccanizzata delle forze armate ucraine, sono avanzate di altri quattro chilometri in un giorno e si sono avvicinate all'insediamento di Novomikhailovka", ha detto Konashenkov.
Nel corso dell'operazione militare speciale, l'esercito russo ha già distrutto più di 1.500 carri armati ucraini, di cui più 150 lanciarazzi multipli, ha aggiunto il portavoce del ministero della Difesa russo.
L'aviazione operativo-tattica e militare russa ha colpito altri 83 obiettivi militari in Ucraina.
"L'aviazione operativo-tattica delle forze armate russe ha colpito 83 obiettivi militari dell'Ucraina", ha detto Konashenkov.

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Laura Boldrini, politica italiana, già funzionaria internazionale delle Nazioni Unite e Presidente della Camera dei deputati - Sputnik Italia, 1920, 22.03.2022
La situazione in Ucraina
Ucraina, ex presidente della Camera Boldrini: la crisi non si risolve con l'invio di armi
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала