- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Ucraina, Di Maio: "Sosteniamo sforzi negoziali della Turchia"

© SputnikLuigi di Maio e Sergey Lavrov
Luigi di Maio e Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 21.03.2022
Seguici suTelegram
Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha ribadito che l'Italia sostiene in maniera convinta Ankara nei propri sforzi diplomatici, nel tentativo di trovare una soluzione all'attuale crisi ucraina.
"Ho sentito un'ora il mio collega turco Cavusoglu. Noi sosteniamo pienamente la Turchia negli sforzi negoziali che sta portando avanti", sono state le parole del capo della diplomazia italiana pronunciate a margine del Consiglio Esteri a Bruxelles.
Secondo Di Maio, "la Turchia non è solo un alleato Nato, è un Paese fondamentale in questo momento per promuovere il dialogo e portare le parti a un accordo di pace" in Ucraina.
Sin dall'inizio della crisi in Ucraina la Turchia si è dimostrata sin da subito uno dei Paesi in prima linea per cercare di trovare una via d'uscita diplomatica dal conflitto.
Lo scorso 10 Marzo Ankara ha organizzato un incontro tra i ministri degli Esteri Lavrov e Kuleba a margine del forum diplomatico di Antalya.
Successivamente la Turchia ha ribadito di essere in contatto con le parti per organizzare un incontro tra i presidenti Putin e Zelensky.
La Russia ha annunciato l'inizio di un'operazione militare speciale in Ucraina la mattina di giovedì 24 Febbraio. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che lo scopo dell'operazione è la "protezione delle persone che sono state vittima di violenza e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni".
Per questo motivo, ha detto, si deve effettuare una "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", oltre che assicurare alla giustizia tutti i criminali di guerra responsabili di "crimini sanguinari contro i civili" del Donbass.
Con il supporto delle forze armate della Federazione Russa, i gruppi di DPR e LPR proseguono la loro avanzata. Tuttavia, non è prevista l'occupazione dell'Ucraina, ha sottolineato il presidente russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала