Ucraina, più di 12mila profughi arrivati in Russia dal Donbass in un solo giorno

© Sputnik . Ivan Rodionov / Vai alla galleria fotograficaMariupol, gli abitanti lasciano la città
Mariupol, gli abitanti lasciano la città - Sputnik Italia, 1920, 20.03.2022
Seguici suTelegram
Questi dati, riguardanti i civili evacuati dalla LPR e dalla DPR nelle ultime 24 ore, sono stati forniti dal Servizio federale di sicurezza dei confini della Federazione Russa per la regione di Rostov.

"Nelle ultime 24 ore, sono più di 12.000 i civili che hanno attraversato il confine per entrare in Russia attraverso i punti di accesso nella regione di Rostov", cita il rapporto.

La Russia ha lanciato un'operazione militare in Ucraina il 24 febbraio. Il presidente Vladimir Putin ha definito il suo obiettivo "la protezione delle persone che sono state oggetto di aggressione e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni".
Per questo, secondo il presidente, si prevede di effettuare una "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", per assicurare alla giustizia tutti i criminali di guerra responsabili dei "crimini sanguinari contro i civili" nel Donbass.
Secondo il Ministero della Difesa della Federazione Russa, le forze armate colpiscono solo le infrastrutture militari e le truppe ucraine, senza minacciare la popolazione civile.
Con il supporto delle forze armate della Federazione Russa, i gruppi di DPR e LPR stanno sviluppando un'offensiva. Ma l’obiettivo non è l’occupazione dell'Ucraina, ha sottolineato il presidente della Russia.
A causa delle attività belliche in corso in un gran numero di città, in Ucraina si sta profilando una catastrofe umanitaria. Il Ministero della Difesa della Federazione Russa ritiene che le responsabilità ricadono sulle autorità di Kiev, che si rifiutano di coordinare il lavoro dei corridoi umanitari, nonché sui nazionalisti locali, i quali usano civili come scudi umani.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала