- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Mercenario brasiliano lascia l'Ucraina dopo l'attacco alla base Yavorov - The Guardian

© Sputnik . Alexey Kudenko / Vai alla galleria fotograficaMariupol, Ucraina
Mariupol, Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 20.03.2022
Seguici suTelegram
Un mercenario brasiliano arrivato in Ucraina ha dichiarato che dopo l'attacco al campo di addestramento Yavorov ha deciso di non rimanere nel Paese ed è già andato in Polonia, riporta il quotidiano The Guardian.
L'istruttore di tiro Thiago Rossi aveva precedentemente detto al giornale che avrebbe partecipato alla sua "prima guerra". Aveva sottolineato di essere arrivato in Ucraina "per compiere la missione" e di non aver paura di morire sul campo di battaglia.
Il quotidiano britannico scrive che Rossi è partito per la Polonia dopo l'attacco delle forze russe alla base dove si trovava il mercenario. The Guardian osserva che non ha intenzione di tornare, ma vuole invece aiutare i sudamericani nei centri profughi polacchi.

"Penso che sarò più utile qui che là (in Ucraina - ndr)", cita il giornale le parole del mercenario.

Il ministero della Difesa della Federazione Russa aveva riferito che solo nell'attacco al campo di addestramento militare di Yavorov, nella sola regione di Lvov, sono stati eliminati fino a 180 "soldati di ventura" stranieri. Il dicastero ha aggiunto che "non ci sarà pietà per i mercenari, ovunque si trovino".
La Russia ha annunciato l'inizio di un'operazione militare speciale in Ucraina la mattina di giovedì 24 Febbraio. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che lo scopo dell'operazione è la "protezione delle persone che sono state vittima di violenza e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni".
Per questo motivo, ha detto, si deve effettuare una "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", oltre che assicurare alla giustizia tutti i criminali di guerra responsabili di "crimini sanguinari contro i civili" del Donbass.
Con il supporto delle forze armate della Federazione Russa, i gruppi di DPR e LPR proseguono la loro avanzata. Tuttavia, non è prevista l'occupazione dell'Ucraina, ha sottolineato il presidente russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала