USA, pena di morte: in Carolina del Sud torna la fucilazione

© AP Photo / Sue Ogrocki, FileLocale per l'esecuzione delle ondanne a morte in Oklahoma, USA
Locale per l'esecuzione delle ondanne a morte in Oklahoma, USA - Sputnik Italia, 1920, 19.03.2022
Seguici suTelegram
La reintroduzione della misura è dovuta alla difficoltà nel reperire il mix di veleni necessario per le iniezioni letali.
Via libera ufficiale in Carolina del Sud alla fucilazione come metodo di esecuzione capitale; dopo l’approvazione dello scorso maggio, ora ne è stata data l’ufficialità.
La misura era stata approvata per far fronte alle difficoltà nel reperire il mix di veleni necessario per le iniezioni letali, dal momento che diverse case farmaceutiche avrebbero vietato la loro esportazione negli USA per motivi umanitari.
A causa di questo, l’ultima esecuzione avvenuta nello Stato risale al 2011, i condannati a morte, infatti, potendo scegliere tra l'iniezione letale e la sedia elettrica, optavano per la prima, al fine di impedire la loro esecuzione.
Tra i promotori del ripristino di questa tipologia di pena capitale, il senatore democratico Dick Harpootlian, ex pubblico ministero e ora avvocato penalista, che ha dichiarato che la fucilazione "è il metodo meno doloroso e più umano che esista".
Secondo quanto riferito dalla CBS, le autorità carcerarie della Carolina del Sud hanno terminato i lavori di ristrutturazione della camera della morte, dando quindi di fatto il via libera alla fucilazione, adattando il locale al nuovo tipo di esecuzione e installando una sedia di metallo sulla quale si dovrà sedere il detenuto, posta dinanzi ad un muro posizionato a circa quattro metri, dove, da un'apertura rettangolare, tre tiratori spareranno al condannato.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала