Ucraina, Difesa russa: battaglione Azov pianifica un attacco terroristico contro diplomatici NATO

© AFP 2022 / Genya SavilovParamilitari del battaglione ucraino Azov nel Donbass
Paramilitari del battaglione ucraino Azov nel Donbass - Sputnik Italia, 1920, 19.03.2022
Seguici suTelegram
"Il battaglione nazionalista Azov pianifica un attacco terroristico a Leopoli ai danni dei diplomatici USA e degli altri paesi occidentali, per poi presentarlo come un presunto attacco mirato dell'esercito russo", ha affermato il maggiore generale Igor Konashenkov, portavoce del Ministero della Difesa della Federazione Russa.

"L'obbiettivo principale della provocazione sarebbe quello di aumentare la pressione sui paesi NATO, affinché questi decidano di introdurre una 'No-fly zone' sopra l'Ucraina e aumentino le forniture d'armi", ha chiarito Konashenkov durante il briefing.

Inoltre, Konashenkov ha fatto sapere che, durante l'operazione militare speciale, un membro del dipartimento del servizio di sicurezza dell'Ucraina (SBU) per le regioni di Donetsk e Luhansk si è consegnato volontariamente all'esercito russo.

""Un ufficiale dell'SBU ha denunciato gli atti terroristici pianificati dai militanti del battaglione nazionalista Azov a Leopoli contro i dipendenti e le strutture delle missioni diplomatiche degli Stati Uniti e di altri paesi occidentali".

"Voglio sottolineare che le autorità ucraine sono a conoscenza dei piani dei nazionalisti, ma non intraprendono alcuna azione per impedirne l'attuazione. Il regime nazionalista di Kiev intende attaccare le strutture diplomatiche degli Stati Uniti e degli altri paesi occidentali, per poi etichettare il tutto come "un presunto attacco mirato delle forze armate russe", ha concluso il generale dell'esercito russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала