Lukashenko: la situazione in Ucraina è controllata dai rappresentanti di Occidente e USA a Kiev

© Sputnik . Alexander Astafiev / Vai alla galleria fotograficaPresidente bielorusso Alexander Lukashenko
Presidente bielorusso Alexander Lukashenko - Sputnik Italia, 1920, 19.03.2022
Seguici suTelegram
Questa dichiarazione è stata fatta dal presidente bielorusso, Aleksandr Lukashenko, durante un'intervista al canale TV giapponese TBS, diffusa oggi, 19 marzo, su YouTube.
Aleksandr Lukashenko ha affermato che Vladimir Zelensky, presidente dell'Ucraina, praticamente non è in controllo dei processi nel Paese e che se gli USA gli telefonassero ora e gli chiedessero di cessare i combattimenti, "lui si fermerebbe già oggi pomeriggio".
Secondo Lukashenko, i rappresentanti dell'Occidente e degli USA hanno assunto il controllo totale delle operazioni militari contro la Russia: "Inoltre, loro consegnano ufficialmente (all'Ucraina - ndr) le armi più moderne, credo che loro controllino completamente la resistenza militare e il processo militare in Ucraina".
Il presidente bielorusso ha aggiunto che "ciò che sta succedendo ora in Ucraina è a vantaggio dell'America e dei suoi alleati. È vantaggioso affondare Bielorussia e Russia in questo conflitto, per farci essere coinvolti nel conflitto e non farci prestare attenzione né al Giappone, né alla Siria, Cina, Africa o Venezuela".
Inoltre, Lukashenko ha commentato le relazioni del suo paese con la Russia. Secondo lui, i due Paese sono "legati in maniera molto stretta".

"Siamo uniti alla Russia allo stesso modo in cui l'Ucraina viene appoggiata dall'America e dall'Unione Europea, e anche dal Giappone", ha sottolineato.

Il capo di Stato ha indicato che Mosca propone all'Ucraina di diventare un paese simile alla Bielorussia, ovvero chiede che Kiev non possieda armi nucleari e non minacci la sicurezza russa.
"L'Ucraina deve essere come la Bielorussia, con certe particolarità: non deve servire come base per attaccare la Russia, non deve avere armi nucleari e minacciare la Russia. Non deve proibire alle persone che vivono in Ucraina di parlare qualsivoglia lingua, ci sono molti russi là."
Lukashenko ha anche sottolineato che nessuno chiede a Minsk di prendere parte all'operazione speciale delle forze armate russe in Ucraina, la Russia risolverà "questo problema" senza l'aiuto di altri paesi. "Il problema è che le persone soffriranno. Per questo è necessario che tutto ciò finisca."
Yuri Gagarin, 60 anni fa il primo uomo nello spazio - Sputnik Italia, 1920, 19.03.2022
La conferenza sullo spazio Yuri's Night cambia nome, non piace il riferimente a Gagarin
Secondo il presidente, "è una pazzia quello che sta succedendo tra popoli fratelli. La Russia lo capisce, ma l'Ucraina non vuole capire".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала