Violenta un cane ed invia il video ad un amico, era anche pedofilo: pena lieve

© Sputnik . Grigoriy Sisoev / Vai alla galleria fotograficatelefono cellulare
telefono cellulare - Sputnik Italia, 1920, 18.03.2022
Seguici suTelegram
Strana perversione sessuale per un uomo britannico di 45 anni, che ha violentato un cagnolino ed ha in seguito inviato il video ad un amico. La polizia ha poi trovato sul suo tablet anche foto pedopornografiche e materiale pornografico estremo.
Neil Gareth Bird, un 45enne di York, in Inghilterra, si è filmato mentre violentava un cagnolino e ha poi inviato il video tramite Whatsapp ad un amico. La polizia, nel corso delle indagini, ha successivamente trovato nel suo tablet anche 4 foto pedopornografiche di bambini dai 7 ai 10 anni, 38 immagini di materiale pornografico estremo ed un altro video che riprende l’uomo avere un rapporto sessuale con un minorenne.
Portato davanti al tribunale di York, l’uomo è stato condannato a 20 mesi di reclusione con sospensione della pena a condizione di svolgere 20 giorni di attività riabilitative, oltre a comparire nel registro degli autori di reati sessuali per 10 anni; rigettata la richiesta dell'accusa di un'ordinanza restrittiva che potesse consentire alla polizia il monitoraggio del suo uso di Internet.

Katherine Robinson, il suo avvocato difensore, ha dichiarato che: "Sebbene l'imputato accetti di aver realizzato quel video e che esso è di natura sessuale, la sua intenzione era di inviarlo nel corso di una discussione. Non era per gratificazione sessuale sua o di chiunque altro", riferisce il Sun.

L’uomo si è poi dichiarato colpevole del possesso di materiale pedopornografico, ma, per quanto riguarda il filmato che lo riprende compiere un atto sessuale con un minore, ha dichiarato che si erano incontrati su di un sito internet di incontri, che il ragazzo aveva mentito sulla sua età e di aver avuto diversi rapporti sessuali consensuali.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала