- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Ucraina, la Grecia non è disposta ad inviare propri sistemi di difesa aerea S-300

© Sputnik . Kirill Kallinikov / Vai alla galleria fotograficaSistema antimissile S-300
Sistema antimissile S-300 - Sputnik Italia, 1920, 18.03.2022
Seguici suTelegram
La Grecia non valuta il trasferimento dei sistemi di difesa aerea S-300, di fabbricazione russa, in Ucraina, ha dichiarato ai giornalisti il ​​capo di stato maggiore ellenico, generale Konstantinos Floros.
"Naturalmente, non è stata presa in considerazione alcuna possibilità di inviare o trasferire armi che indebolirebbero la capacità difensiva del Paese", ha detto Floros, rispondendo a una domanda dei giornalisti riguardo alla possibilità di inviare gli S-300 in Ucraina alla cerimonia di trasferimento del comando della 1a Armata a Larissa.
Così il generale ha smentito le voci sul possibile invio di sistemi di difesa aerea greci S-300 in Ucraina.
Stando ai dati disponibili su fonti aperte, i sistemi di difesa aerea S-300 di varie modifiche sono in dotazione a 18 paesi, tra cui tre stati NATO: Slovacchia, Bulgaria e Grecia (trasferiti da Cipro a causa di controversie con la Turchia).
Al momento, proseguono le discussioni sul trasferimento dei sistemi S-300 dai paesi della NATO all'Ucraina. Il ministro della Difesa slovacco, Jaroslav Nagy, ha dichiarato giovedì che il suo paese è pronto ad inviare i sistemi di difesa aerea S-300 in Ucraina non appena riceverà dagli Stati Uniti o da altri alleati della NATO dei sostituti adeguati.
Dagli anni '90, la Grecia ha a disposizione i sistemi di difesa aerea russi S-300PMU-1 Favorit, Osa-AKM e Tor-M1.
I sistemi di difesa aerea russi S-300 (S-300PMU-1) furono acquistati da Cipro a metà degli anni '90. Tuttavia, a causa della forte reazione della Turchia, d'accordo con Atene, i complessi furono collocati sull'isola greca di Creta, e poi diventati proprietà della Grecia.
Alla fine del 2013, la Grecia ha sparato per la prima volta da un S-300. Il missile è stato lanciato sull'isola di Creta, nell'ambito delle esercitazioni Aquila Bianca, l'obiettivo è stato colpito a una distanza di 30 chilometri e a un'altitudine inferiore ai due chilometri, durante l'esecuzione di manovre evasive.
La Russia ha annunciato l'inizio di un'operazione militare speciale in Ucraina la mattina di giovedì 24 Febbraio. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che lo scopo dell'operazione è la "protezione delle persone che sono state vittima di violenza e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni".
Per questo motivo, ha detto, si deve effettuare una "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", oltre che assicurare alla giustizia tutti i criminali di guerra responsabili di "crimini sanguinari contro i civili" del Donbass.
Con il supporto delle forze armate della Federazione Russa, i gruppi di DPR e LPR proseguono la loro avanzata. Tuttavia, non è prevista l'occupazione dell'Ucraina, ha sottolineato il presidente russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала