- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Rifugiati ucraini, Cina: "gli USA contemplano il fuoco dalla sponda opposta"

© Sputnik / Accedi all'archivio mediaProfughi al confine tra Ucraina e Bielorussia
Profughi al confine tra Ucraina e Bielorussia - Sputnik Italia, 1920, 18.03.2022
Seguici suTelegram
Gli Stati Uniti fingono solamente di essere preoccupati per la questione dei rifugiati in Europa a causa della crisi ucraina, in realtà "contemplano il fuoco della sponda opposta", ha affermato in un briefing il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian.
"Si può dire che l'Europa è la vera vittima del conflitto russo-ucraino, mentre gli Stati Uniti stanno 'contemplando il fuoco dalla sponda opposta', giocando un brutto tiro agli alleati europei", ha detto il diplomatico, commentando il problema dei profughi causato dalla crisi ucraina.
Lijian ha ricordato come la vicepresidente degli Stati Uniti, Kamala Harris, è scoppiata a ridere durante una conferenza stampa con il presidente polacco Andrzej Duda, dopo una domanda dei giornalisti sull'accoglienza dei rifugiati dall'Ucraina.
Il diplomatico cinese ha sottolineato che gli Stati Uniti dovrebbero riflettere a fondo sulla causa principale dell'attuale crisi dei rifugiati, nonché sul ruolo svolto dagli stessi Stati Uniti e dalla NATO nella crisi ucraina.
Ha aggiunto che la Cina spera che gli Stati Uniti adottino un piano per accogliere i rifugiati il ​​prima possibile e avviino la sua attuazione.
La portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, aveva affermato in precedenza che gli Stati Uniti sono pronti ad accogliere i rifugiati provenienti dall'Ucraina e stanno discutendo sulle misure per sostenere queste persone con i loro alleati.
La Russia ha annunciato l'inizio di un'operazione militare speciale in Ucraina la mattina di giovedì 24 Febbraio. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che lo scopo dell'operazione è la "protezione delle persone che sono state vittima di violenza e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni".
Per questo motivo, ha detto, si deve effettuare una "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", oltre che assicurare alla giustizia tutti i criminali di guerra responsabili di "crimini sanguinari contro i civili" del Donbass.
Con il supporto delle forze armate della Federazione Russa, i gruppi di DPR e LPR proseguono la loro avanzata. Tuttavia, non è prevista l'occupazione dell'Ucraina, ha sottolineato il presidente russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала