Spazio, ESA sospende la cooperazione con la Russia sulla missione ExoMars

Marte in 4K - Sputnik Italia, 1920, 17.03.2022
Seguici suTelegram
Il consiglio dell'Agenzia spaziale europea (ESA) ha ritenuto impossibile un'ulteriore collaborazione con l'agenzia spaziale russa Roskosmos sulla missione ExoMars a causa degli eventi in Ucraina.

"Il consiglio dell'ESA, riunitosi il 16-17 marzo a Parigi, ha valutato la situazione con ExoMars, sorta a causa delle azioni belliche in Ucraina, e ha riconosciuto all'unanimità l'attuale impossibilità di portare avanti la cooperazione in corso con Roscosmos sulla missione rover ExoMars con il lancio nel 2022", si legge in un comunicato dell'ESA.

Inoltre, il Consiglio ha incaricato il direttore generale di adottare le misure necessarie per sospendere le attività di cooperazione.
L'ESA aveva dichiarato che avrebbe rispettato tutte le misure restrittive contro la Russia, osservando, in particolare, che il lancio della missione rover russo-europea ExoMars nel 2022 sarebbe stato poco probabile.
Il lancio della missione russo-europea ExoMars era inizialmente previsto per il 2018. Il lancio è stato posticipato al 2020, e poi, a causa delle questioni legate alla pandemia di COVID-19, è stato rinviato al 2022 (il periodo propenso per il lancio, il lasso di tempo in cui è meglio volare dalla Terra verso Marte, si apre ogni due anni). Secondo il piano, verso il Pianeta Rosso sarebbe partita la piattaforma di atterraggio russa Kazachok, con il rover europeo Rosalind Franklin.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала