Energia, luce a 217 euro per MWh: Spagna e Portogallo chiedono alla UE di fissare limite a 180 euro

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaElettrodotto
Elettrodotto - Sputnik Italia, 1920, 17.03.2022
Seguici suTelegram
Spagna e Portogallo propongono di fissare un prezzo massimo per l'elettricità nell'Unione Europea di 180 euro per MWh sul mercato all'ingrosso, ha affermato Teresa Ribera, ministro della Transizione Ecologica della Spagna.
"Le nostre visioni con il Portogallo coincidono per molti versi. 180 euro esistevano già come limite, a quel tempo ci sembrava impossibile che ciò sarebbe accaduto", ha spiegato Ribera in un'intervista all'emittente radiofonica Onda Cero, parlando dell'aumento dei prezzi sull'elettricità.
Questo limite era in vigore in Spagna e Portogallo fino al 2019, dopodiché è stato adottato un decreto che ha vietato la fissazione di limiti ai prezzi per le società energetiche nel mercato all'ingrosso all'interno dell'UE.

“Solo due anni fa ci sembrava una follia che il prezzo superasse questo livello, mentre ora è ampiamente superato, ed è difficile obiettare che debba esserci un limite massimo da applicare sul nostro mercato", ha aggiunto il ministro.

Oggi, il prezzo medio dell'elettricità in Spagna e Portogallo è di 217,13 euro per MWh.
In settimana, le autorità spagnole hanno annunciato che nel prossimo futuro avrebbero ridotto i prezzi di benzina, elettricità e gas nel regno.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала