Il vantaggio di vivere vicino a una foresta: si riduce il rischio di ictus

© Foto : Evgeny UtkinUna foresta in Italia
Una foresta in Italia - Sputnik Italia, 1920, 16.03.2022
Seguici suTelegram
Secondo un articolo di Environment International, il rischio di subire un ictus diminuisce del 16% se si vive vicino ad una zona boschiva.
Secondo gli scienziati dell'Università Autonoma di Barcellona, vivere vicino a una foresta o un parco riduce il rischio di ictus ischemico. Nel loro studio, i ricercatori catalani hanno utilizzato informazioni sugli effetti sulla salute di diversi inquinanti atmosferici su più di tre milioni di persone di età superiore ai 18 anni in Catalogna.
I ricercatori hanno analizzato l'impatto sull'uomo delle polveri sottili inferiori a 2,5 micrometri (PM 2,5), del biossido di azoto (No2) e delle particelle di fuliggine. Hanno anche studiato la quantità e la densità degli spazi verdi entro un raggio di 300 metri dalle case dei partecipanti allo studio.
Ragazza con mal di testa a letto - Sputnik Italia, 1920, 06.03.2022
Definito il fattore che aumenta di 4 volte il rischio di ictus
I risultati dello studio dei ricercatori, pubblicati sulla rivista Environment International, hanno mostrato che alti livelli di fuliggine e biossido di azoto nell'atmosfera aumentano il rischio di ictus, ma la presenza di un parco o di un bosco vicino casa, al contrario, lo riduce del 16%.
"Si può dire che le persone circondate da molto verde sono protette dagli ictus", afferma la dottoressa Carla Avellaneda, una delle autrici dello studio.
I ricercatori ritengono che questi effetti degli spazi verdi sul corpo umano siano dovuti al fatto che i parchi aiutano a ridurre lo stress, aumentare i livelli di attività fisica e persino migliorare il microbioma intestinale.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала