- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Germania ribadisce il no categorico all'invio di soldati Nato in Ucraina: "È la nostra linea rossa"

La bandiera tedesca - Sputnik Italia, 1920, 16.03.2022
Seguici suTelegram
La Germania si oppone all'invio di qualsiasi missione Nato in Ucraina, ha affermato il portavoce del governo tedesco, Steffen Hebestreit.
In precedenza, il vicepremier polacco e leader del partito al governo Legge e Giustizia, Jaroslaw Kaczynski, durante una visita a Kiev, aveva proposto di inviare una missione Nato o un contingente internazionale più aperto in Ucraina.

"In merito, il cancelliere, come il presidente francese e il presidente americano, ha detto chiaramente molte volte: nessun uomo della Nato o soldati della Nato saranno inviati al di fuori della Nato in Ucraina. Questo è chiaro. Questa dovrebbe essere una linea rossa, perché allora sarà difficile distinguere tra ciò che si chiama una missione umanitaria, una missione di salvataggio o una missione militare", ha detto Hebestreit nella conferenza stampa odierna, quando gli è stato chiesto di commentare l'idea di inviare una missione di mantenimento della pace della Nato in Ucraina.

Hebeshtreit ha definito la visita degli alti rappresentanti dei governi di Polonia, Slovenia e Repubblica Ceca "un mirabile atto di solidarietà". "Accogliamo con favore qualsiasi forma di solidarietà", ha aggiunto.
Soldati dell'esercito ucraino - Sputnik Italia, 1920, 15.03.2022
La situazione in Ucraina
Deputati di Alternativa dicono no all'invio di armi in Ucraina

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio, il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per aiutare le Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista di Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali delle guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала