L'Unione Sindacati di Base aeroporto di Pisa denuncia: armi all’Ucraina al posto di aiuti umanitari

Aeroporto Internazionale Galileo Galilei, Pisa
Aeroporto Internazionale Galileo Galilei, Pisa - Sputnik Italia, 1920, 15.03.2022
Seguici suTelegram
Alcuni dipendenti dell’aeroporto civile Galileo Galilei di Pisa hanno scoperto un fatto gravissimo: dal Cargo Village situato presso l'Aeroporto civile invece di partire voli umanitari, con medicinali e generi alimentari destinati alle genti dell'Ucraina, vengono spedite armi e munizioni.
Alcuni dipendenti dell’aeroporto civile Galileo Galilei di Pisa hanno scoperto un fatto estremamente sconcertante: dal Cargo Village situato presso l'Aeroporto civile in direzione dell'Ucraina non partono voli umanitari con medicinali e generi alimentari di prima necessità, bensì vengono spedite armi e munizioni.
È questo quello che hanno scoperto alcuni dipendenti addetti al carico degli aerei: casse contenenti armi di vario tipo, munizioni ed esplosivi, al posto di medicine e generi alimentari. I voli in partenza da Pisa raggiungono poi le basi NATO in Polonia, dove vengono scaricati del loro contenuto.
In ragione di questo, l'Unione dei Sindacati di Base dell'aeroporto di Pisa, oltre a sollecirtare i dipendenti a denunciare il fatto, ha indetto per sabato 19 marzo, alle ore 15:00, una manifestazione di protesta di fronte all’aeroporto G. Galilei, intitolata Dalla Toscana ponti di pace, non voli di guerra!.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала