“I biolaboratori in Ucraina rappresentano una minaccia per tutta l'Europa, non solo per la Russia”

© AP Photo / Cheng MinFebbraio 22, 2020: gli operatori sanitari nel laboratorio di Wuhan
Febbraio 22, 2020: gli operatori sanitari nel laboratorio di Wuhan - Sputnik Italia, 1920, 15.03.2022
Seguici suTelegram
I biolaboratori in Ucraina rappresentano un pericolo non solo per la Russia, ma per l'intera Europa, ha detto a Sputnik Aleksey Polishchuk, capo del secondo dipartimento della CSI del ministero degli Esteri russo.
In precedenza, il ministero della Difesa russo aveva affermato che c'erano circa 30 biolaboratori sul territorio dell'Ucraina a soddisfare gli ordini del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.
"Per quanto riguarda i biolaboratori sul territorio ucraino, rappresentano un pericolo non solo per la Russia, ma per l'intera Europa. Condurre l'operazione speciale della Russia in Ucraina mira, tra le altre cose, a fermare questa minaccia", ha affermato Polishchuk.
Il diplomatico russo ha aggiunto che Mosca è stata costretta a riconoscere l'indipendenza delle repubbliche del Donbass, ma la decisione sul loro possibile ritorno in Ucraina spetta ai residenti delle repubbliche.

"Ora la situazione è radicalmente cambiata. La Russia è stata costretta a riconoscere la sovranità della DPR e del LPR. Sono stati firmati trattati di amicizia, cooperazione e mutua assistenza e, su richiesta delle repubbliche, un'operazione militare speciale, volta a proteggere la popolazione del Donbas attraverso la denazificazione e smilitarizzazione l'Ucraina, è stata avviata", ha affermato Polishchuk, osservando che "la questione se sia possibile il ritorno di Donetsk e Lugansk in Ucraina è meglio indirizzata ai residenti di queste repubbliche".

Il diplomatico ha osservato che per sette anni e mezzo la Russia ha cercato l'attuazione da parte di Kiev degli accordi di Minsk, volti al ritorno civile del Donbass in Ucraina alle condizioni di uno statuto speciale e del rispetto dei diritti e degli interessi dei cittadini, aggiungendo che allora, Donetsk e Lugansk erano d'accordo.
Ma, durante questo periodo, Kiev ha fatto di tutto per impedire il ritorno dei residenti del Donbass, mantenendo la regione in un blocco economico, dei trasporti e finanziario, ha affermato.

I laboratori biologici in Ucraina

Nell'ambito dell'operazione speciale lanciata in Ucraina il 24 febbraio, le forze armate russe hanno trovato 30 laboratori biologici in Ucraina, che stavano eseguendo gli ordini del dipartimento della Difesa statunitense e sono probabilmente coinvolti nella produzione di armi biologiche.
La scorsa settimana, il ministero della Difesa russo ha svelato nuove scoperte, dopo aver analizzato i documenti ottenuti da esperti dei biolaboratori ucraini. Secondo le informazioni, Washington avrebbe speso oltre 200 milioni di dollari per studiare i patogeni di uccelli, pipistrelli e rettili in Ucraina e la possibilità di trasmissione della peste suina africana e dell'antrace attraverso questi animali.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала