Cina, picco di contagi da Covid: lockdown per 37 milioni di persone

© AP PhotoCovid-19
Covid-19 - Sputnik Italia, 1920, 15.03.2022
Seguici suTelegram
Dopo due anni sembra che il Covid sia tornato in Cina. Sono 37 milioni le persone in lockdown, a causa dei nuovi focolai del virus, ai massimi livelli degli ultimi due anni.
La Commissione Nazionale per la Sanità cinese riferisce che sono 5.154 i nuovi contagi da Covid, dei quali 1.647 asintomatici. Tra questi 4.000 sono stati riscontrati nella nella provincia nord-orientale del Jilin, al confine con la Corea del Nord. I 24 milioni di abitanti della provincia sono sotto lockdown da ieri, riporta AGI.
La Cina ha registrato, dal 1° al 14 marzo, circa 15.000 casi di Covid in 28 provincie e regioni del Paese e, sebbene le cifre siano più basse che in altri stati, il governo ha subito attuato rigide misure di contenimento delle infezioni.
La città di Shenzhen, centro tecnologico nel sud-est del Paese, è blindata, con conseguenze anche per il lavoro di aziende come Huawei e Oppo. Langfang (4 milioni di abitanti) si è aggiunta oggi all'elenco di città che hanno imposto misure di contenimento rigide, mentre per ora sembra averla scampata Shanghai, riporta sempre AGI.
Il portavoce della commissione, MI Feng, descrive la situazione nazionale come "grave e complessa", sebbene questi sia positivo riguardo alle misure intraprese a livello locale, anche se, ammette, sono "sempre più difficili la prevenzione e il controllo".
Preoccupazione anche per la sottovariante Ba.2 di Omicron, più trasmissibile e difficile da identificare rispetto alla variante base, secondo gli studi preliminari effettuati in Danimarca e Gran Bretagna. Non si ritene, comunque, che questa variante sia più incisiva e mortale rispetto alla Omicron di base.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала