Berlusconi invoca meccanismo europeo per fronteggiare caro-carburante

© Sputnik . Sergey GuneevL'ex premier italiano Silvio Berluxconi è presente a un incontro con il presidente russo Dmitry Medvedev nell'ambito del Consiglio Russia-NATO
L'ex premier italiano Silvio Berluxconi è presente a un incontro con il presidente russo Dmitry Medvedev nell'ambito del Consiglio Russia-NATO - Sputnik Italia, 1920, 14.03.2022
Seguici suTelegram
Il fondatore e presidente di Forza Italia chiede l'introduzione di un meccanismo unico europeo per uniformare le accise sul carburante in ogni singolo Paese membro.
Sullo sfondo della crescita record del costo di benzina e gasolio, Berlusconi ha annunciato la sua iniziativa a livello europeo per affrontare la questione, che rischia di mettere a dura prova l'economia di tutti i Paesi, ancora convalescenti dalla pandemia di Covid e che a seguito del conflitto ucraino subiscono gli effetti delle pesanti sanzioni contro la Russia.
"Ho chiesto con una interrogazione alla Commissione europea se intende inserire un'aliquota massima di accisa da applicare a ogni Stato membro, quali misure intende adottare per compensare gli Stati membri più colpiti dalle mancate importazioni petrolifere dalla Russia e se intende adottare, come mi auguro, un meccanismo unico europeo di negoziazione delle principali materie prime" si legge nel post su Facebook di Berlusconi.
Berlusconi ricorda come i record sul prezzo alla pompa di benzina e gasolio abbiano interessato tutta l'Unione Europea e in particolare l'Italia, mettendo a rischio il settore strategico del trasporto.
"I prezzi della benzina e del gasolio hanno raggiunto record storici in Unione europea. In Italia hanno raggiunto rispettivamente i 2,2 e 2,1 euro per litro, con un aumento in un anno di 70 centesimi, il 50% in più. La tassazione italiana pesa per la metà del prezzo totale a litro, con un'accisa di 63 centesimi sul gasolio e 73 sulla benzina. A questo va sommata l'IVA al 22%. Per questo, oggi, 70 mila mezzi pesanti, non potendo far fronte ai rincari, sono rimasti fermi, mettendo a rischio i rifornimenti di generi alimentari".
Petrolio - Sputnik Italia, 1920, 14.03.2022
Prezzo del petrolio WTI sotto 100 $ al barile per la prima volta dal 1° marzo
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала