Overdose da caffeina? Svelati i sette "campanelli d'allarme"

CC0 / Pixabay / Un uomo in procinto di bere una tazzina di caffè
Un uomo in procinto di bere una tazzina di caffè - Sputnik Italia, 1920, 13.03.2022
Seguici suTelegram
Individuati sette sintomi che possono indicare un sovraddosaggio di caffeina nel nostro corpo. Tra questi vi sarebbero un aumento della minzione, diarrea, indigestione, mal di testa, maggiore ansietà, insonnia e innalzamento della frequenza cardiaca.
Come riportato dalla rivista Insider, nella maggior parte dei casi, gli effetti collaterali scomparirebbero in circa 10 ore, il frangente di tempo necessario al nostro organismo per espellere la caffeina.
Tuttavia, i medici dicono che non sarebbe solo il caffè a far suonare eventuali campanelli d'allarme. La caffeina è, infatti, presente anche nel cioccolato, nella soda e nel tè nero e verde, seppur in dosaggi diversi.
Il Dottor Gary Soffer, collaboratore presso la Yale University, ritiene che la giusta dose giornaliera di caffeina per non causare danni alla salute sia di 400 mg.

Grandi dosi di caffeina sono più pericolose per le persone che presentano patologie cardiovascolari, come i pazienti con fibrillazione atriale o tachicardia.
Sarebbe meglio rinunciare al caffè ed agli energy drink anche nelle situazioni stressanti, in quanto la caffeina potrebbe provocare palpitazioni o tremori cardiaci.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала