Missili su Erbil, forze di sicurezza iraniane: preso di mira "centro strategico" israeliano in Iraq

© FotoBombardamento iraniano ad Erbil
Bombardamento iraniano ad Erbil - Sputnik Italia, 1920, 13.03.2022
Seguici suGoogle news
Oggi le Guardie della Rivoluzione Islamica iraniana hanno affermato di aver preso di mira un "centro strategico" israeliano in Iraq con i missili.
Un "centro strategico per la cospirazione e le trame dei sionisti è stato preso di mira da potenti missili di precisione lanciati dal Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche", si legge in una dichiarazione su Sepah News, il sito ufficiale delle Guardie.
L'attacco di domenica ad Erbil arriva quasi una settimana dopo che due ufficiali delle forze di sicurezza iraniane sono rimasti uccisi in Siria in un attacco attribuito al principale alleato degli Stati Uniti, Israele.
In Iraq, compresa la regione del Kurdistan, c'è un contingente militare statunitense che in precedenza combatteva il gruppo jihadista dello Stato Islamico*. Gli Stati Uniti sono un alleato chiave di Israele.
Le forze di sicurezza iraniane avevano già avvertito che Israele, acerrimo nemico di Teheran, avrebbe "pagato per questo crimine".
Nel comunicato odierno delle forze di sicurezza iraniane si afferma:
"Ancora una volta, avvertiamo il regime criminale sionista che la ripetizione di qualsiasi trama subirà risposte dure, decisive e distruttive. Assicuriamo anche alla grande nazione iraniana che la sicurezza e la pace della patria islamica è la linea rossa delle forze armate iraniane e non permetteranno a nessuno di minacciarla o attaccarla".
In precedenza le forze di sicurezza nella regione autonoma del Kurdistan iracheno hanno affermato che "una decina di missili balistici" hanno preso di mira la città di Erbil, nel nord dell'Iraq, comprese strutture statunitensi, provocando danni ma nessuna vittima durante la scorsa notte.
Washington incolpa regolarmente per gli attacchi con razzi e droni contro i suoi interessi in Iraq i gruppi filo-iraniani che chiedono il ritiro del contingente americano rimasto nel Paese.
* Movimento terroristico ed estremista (noto anche come Isis e Daesh) bandito in Russia e molti altri Paesi
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала