- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Lunedì Ucraina e Russia faranno il punto su attività dei gruppi di lavoro

© BelTA / Vai alla galleria fotograficaTrattative Russia-Ucraina
Trattative Russia-Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 13.03.2022
Seguici suTelegram
Mikhail Podolyak, consigliere del presidente ucraino Vladimir Zelensky, ha affermato che i gruppi di lavoro creati nell'ambito dei negoziati tra Russia e Ucraina sono costantemente attivi e che i negoziati tra i rappresentanti di Mosca e Kiev si terranno il 14 marzo per riassumere i risultati preliminari.
"I negoziati continuano senza sosta nella forma di videoconferenze. I gruppi di lavoro sono costantemente impegnati. Un ampio insieme di questioni richiede un'attenzione costante. Lunedì 14 marzo si terrà una sessione di negoziazione per riassumere i risultati preliminari", ha scritto Podolyak su Twitter.
In precedenza il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto a Sputnik che i negoziati russo-ucraini sono al momento fermi e ripartiranno lunedì.
Situazione in Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 13.03.2022
La situazione in Ucraina
Ministero Difesa russo: uccisi fino a 180 mercenari stranieri in raid su campi addestramento ucraini
Il presidente della commissione Esteri della Duma e membro della delegazione russa ai negoziati con la parte ucraina Leonid Slutsky ha osservato che, confrontando le posizioni all'inizio dei negoziati ed oggi, si può parlare di progressi significativi che possono sfociare in una posizione comune delle parti e nella firma di documenti. Secondo lui, la firma dei documenti costituirà la base per ridurre l'intensità dell'operazione militare russa e salvare vite.

Operazione militare russa in Ucraina

La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала