- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Lugi Di Maio ribadisce il no alla no-fly zone: "Porterebbe all'escalation"

© Sandro WeltinLuigi di Maio al Consiglio d'Europa
Luigi di Maio al Consiglio d'Europa - Sputnik Italia, 1920, 13.03.2022
Seguici suGoogle news
Il ministro Di Maio interviene alla trasmissione di Rai3 "Mezz'ora in più" e sottolinea la ferma posizione dell'Italia sulla no-fly zone: si rischierebbe l'allargamento della crisi all'Europa intera.
Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio respinge in modo netto l'idea di una "no-fly zone" sui cieli dell'Ucraina, paventando l'allargamento della crisi in corso anche a coinvolgere l'Unione Europea e il rischio di una escalation, e sottolineando come l'Italia si opponga a una tale proposta, in modo netto.
Si è espresso così il ministro, intervenendo alla trasmissione "Mezz'ora in più", su Rai3:
"L'Italia continuerà ad opporsi ad una no fly zone" in Ucraina (...) Da noi non verrà mai un incremento dell'escalation".
D'altronde il ministro ha più volte in passato espresso la propria ferma opposizione all'idea, come traspare dalle sue stesse parole, in occasione di una intervista rilasciata a margine della riunione straordinaria di NATO, G7 e Unione europea lo scorso 4 marzo:
"Siamo d'accordo a lavorare per riportare al tavolo le parti con uno spirito costruttivo per raggiungere una soluzione diplomatica a questa crisi. Si andrà verso un no alla no-fly zone, perché questo coinvolgerebbe direttamente la NATO (...) con effetti devastanti su tutta l'Europa".
Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg - Sputnik Italia, 1920, 04.03.2022
Stoltenberg: "La NATO non è parte del conflitto in Ucraina"
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала