Ucraina, Mosca annuncia un nuovo cessate il fuoco e corridoi umanitari

© Sputnik . Alexey Kudenko / Vai alla galleria fotograficaCivili ucraini evacuati da Mariupol
Civili ucraini evacuati da Mariupol - Sputnik Italia, 1920, 11.03.2022
Seguici suTelegram
La Russia dichiara nuovamente un cessate il fuoco, che inizierà l'11 marzo a partire dalle ore 9 locali, per l'uscita di civili dalle città ucraine, ha riferito giovedì il Centro di coordinamento interdipartimentale della Federazione Russa per la risposta umanitaria in Ucraina.
Il Centro ha osservato che nonostante le ripetute interruzioni dell'evacuazione di civili e cittadini stranieri da parte dell'Ucraina, trattenuti con forza dai nazionalisti in alcuni centri abitati, e considerando anche il deterioramento della situazione umanitaria, "al fine di garantire la sicurezza dei civili, a partire dalle 10:00, ora di Mosca, l'11 marzo 2022, la Federazione Russa annuncia un cessate il fuoco ed è pronta a garantire i corridoi umanitari (sicurezza del passaggio delle persone, nonché del passaggio di convogli di autobus e veicoli civili)".
I corridoi saranno aperti a Kiev, Chernigov, Sumy, Kharkov, Mariupol su diverse tratte.
La Russia ha annunciato l'inizio di un'operazione militare speciale in Ucraina la mattina di giovedì 24 Febbraio. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che l'obbiettivo dell'operazione è la "protezione delle persone che sono state vittima di violenza e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni". Per questo motivo, ha detto, si deve effettuare la "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", oltre che assicurare alla giustizia tutti i criminali di guerra responsabili di "crimini sanguinari contro i civili" del Donbass.
Con il supporto delle forze armate della Federazione Russa, i gruppi della DPR e LPR proseguono la loro avanzata. Tuttavia, non è prevista l'occupazione dell'Ucraina, ha sottolineato il presidente russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала