NATO: la Turchia sa che l'Alleanza si aspetta che tutti i suoi membri impongano sanzioni alla Russia

© AP Photo / Francois LenoirIl segretario generale della NATO Jens Stoltenberg
Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg - Sputnik Italia, 1920, 11.03.2022
Seguici suTelegram
Poco dopo che la Russia ha lanciato un'operazione militare speciale per smilitarizzare e de-nazificare l'Ucraina, gli Stati Uniti ei loro alleati occidentali hanno imposto pacchetti di severe sanzioni contro Mosca.
Il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, ha dichiarato che la Turchia è stata informata di come l'Alleanza Altlantica si aspetti che tutti i suoi membri impongano sanzioni alla Russia, nel mezzo dell'operazione militare speciale in corso in Ucraina.

"Sì, ci aspettiamo che tutti i nostri alleati impongano le sanzioni. È così che possiamo costringere la Russia a pagare il prezzo [delle proprie azioni]. Ne ho anche informato il signor [Mevlut] Cavusoglu. La Turchia gioca un ruolo chiave qui", ha detto Stoltenberg, riferendosi al Ministro degli Esteri turco.

La dichiarazione segue quella del capo degli affari esteri dell'UE Josep Borrell, che giovedi' ha affermato che l'UE aveva raggiunto il limite delle sue capacità di imporre sanzioni finanziarie alla Russia. Riferendosi a un possibile divieto di gas e petrolio russi, misura che era stata adottata in precedenza dagli Stati Uniti, Borrell ha dichiarato che sarebbe stata una cosa molto più difficile da fare per l'UE che per Washington.
All'inizio di questa settimana, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato un embargo su tutte le importazioni di petrolio e gas russo, che ha provocato ulteriori rincari nei prezzi globali dell'energia.
il rappresentante ufficiale del presidente turco İbrahim Kalın ha però sostenuto che la Turchia non sta al momento pianificando l'introduzione di sanzioni contro la Russia e vuole lasciare aperto il canale della fiducia.

L'Occidente sanziona la Russia per l'operazione speciale in Ucraina

L'operazione militare speciale di Mosca per smilitarizzare e "de-nazificare" l'Ucraina è stata annunciata dal presidente russo Vladimir Putin il 24 febbraio, a seguito di una richiesta di aiuto da parte della DPR e della LPR nel pieno dell'intensificarsi degli attacchi dell'esercito ucraino. Il ministero della Difesa russo ha ripetutamente sottolineato che le forze armate del Paese stanno prendendo di mira le infrastrutture militari ucraine solo con armi ad alta precisione e che i civili ucraini non sono in pericolo.
In risposta, gli Stati Uniti, il Regno Unito, i membri dell'Unione Europea e molti altri paesi hanno imposto sanzioni globali contro la Russia. Alcuni di loro hanno chiuso il loro spazio aereo a tutti i voli russi ed hanno sanzionato un certo numero di banche e funzionari russi.
Il Cremlino ha condannato le sanzioni come una "guerra economica senza precedenti" condotta contro la Russia dall'Occidente, avvertendo che la posizione aggressiva dei paesi occidentali nei confronti di Mosca rende molto complicata la situazione nel settore energetico.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала