Ministero Difesa Russia: oltre 3.300 siti militari neutralizzati in Ucraina

© Foto : Ministry of defence of the Russian Federation / Accedi all'archivio mediaIl portavoce del ministero della Difesa, il maggiore generale Igor Konashenkov
Il portavoce del ministero della Difesa, il maggiore generale Igor Konashenkov - Sputnik Italia, 1920, 11.03.2022
Seguici suTelegram
Dall'inizio dell'operazione speciale le forze armate della Federazione Russa hanno distrutto più di 3.300 siti militari in Ucraina, ha dichiarato venerdì il portavoce del ministero della Difesa, il maggiore generale Igor Konashenkov.
"In totale, 3.346 siti di infrastruttura militare dell'Ucraina sono stati neutralizzati nel corso dell'operazione. Sono stati distrutti: 121 droni, 1.067 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 114 sistemi di razzi a lancio multiplo, 412 tra cannoni di artiglieria e mortai da campo, 862 unità di veicoli militari speciali", ha affermato Konashenkov.
Inoltre, il portavoce della Difesa russa ha svelato quali zone hanno raggiunto le forze armate russe nelle ultime 24 ore.
Un raggruppamento di unità della Repubblica Popolare di Donetsk, con il fuoco di supporto delle forze armate russe, ha raggiunto località Novoandreevka e Kirilovka e ha bloccato Blagodatnoye, ha rilevato Konashenkov. Ha aggiunto che la profondità di avanzamento verso queste località è stata di otto chilometri.
"Le forze armate della Federazione Russa, continuando l'offensiva su un ampio fronte, hanno raggiunto la linea Novodonetskoye-Novomayorskoye-Yegorovka. La profondità di avanzamento è stata di 11 chilometri", ha detto Konashenkov in un briefing.
Nel corso del briefing, alla stampa è stata fatta vedere una mappa dei territori dell'Ucraina passati sotto il controllo delle Forze armate russe e della DPR nella direzione meridionale.
La Russia ha annunciato l'inizio di un'operazione militare speciale in Ucraina la mattina di giovedì 24 Febbraio. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che lo scopo dell'operazione è la "protezione delle persone che sono state vittima di violenza e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni".
Per questo motivo, ha detto, si deve effettuare una "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", oltre che assicurare alla giustizia tutti i criminali di guerra responsabili di "crimini sanguinari contro i civili" del Donbass.
Con il supporto delle forze armate della Federazione Russa, i gruppi di DPR e LPR proseguono la loro avanzata. Tuttavia, non è prevista l'occupazione dell'Ucraina, ha sottolineato il presidente russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала