Ucraina, Casa Bianca: i caccia MiG-29 polacchi non avrebbero cambiato nulla

© AFP 2022 / Petras MalukasCaccia Mig-29 dell'aeronautica militare polacca
Caccia Mig-29 dell'aeronautica militare polacca - Sputnik Italia, 1920, 10.03.2022
Seguici suTelegram
L'invio dei MiG-29 polacchi in Ucraina non comporterebbe un cambiamento significativo nelle capacità difensive del Paese, sostiene il portavoce della Casa Bianca Jen Psaki.
"La nostra valutazione suggerisce che ulteriori aerei aggiunti alle capacità attuali dell'esercito ucraino non comporteranno cambiamenti significativi nell'efficacia dell'aeronautica ucraina rispetto alle capacità russe", ha affermato Psaki in un briefing, spiegando che questa opinione si basa sui dati dell'intelligence statunitense e degli esperti militari che mantengono contatti sia con l'Ucraina che con gli alleati della NATO.
"Secondo la valutazione dei nostri militari, continuare a fornire l'assistenza per la difesa e l'equipaggiamento è più utile ed efficace in questo momento", ha dichiarato la portavoce della Casa Bianca.

L'invio di caccia polacchi

Il Pentagono non ha sostenuto i piani della Polonia di inviare diverse decine di aerei MiG-29 di fabbricazione sovietica ai militari ucraini. Il piano delle autorità polacche prevedeva che i caccia sarebbero stati spostati ad una base aerea americana in Germania in modo che gli Stati Uniti avrebbero poi deciso se inviarli in Ucraina o meno.
Tuttavia, ad avviso del Pentagono, la comunità dell'intelligence statunitense è giunta alla conclusione che il trasferimento dei MiG-29 potrebbe essere interpretato come una mossa di escalation e comporterebbe una "reazione significativa" da parte russa, aumentando il coinvolgimento della NATO nel conflitto.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала