Ucraina, Stoltenberg: "No-fly zone favorirebbe conflitto su vasta scala"

© AP Photo / Francois LenoirIl segretario generale della NATO Jens Stoltenberg
Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg - Sputnik Italia, 1920, 09.03.2022
Seguici suTelegram
Una no-fly zone sul territorio dell'Ucraina comporterebbe molto probabilmente l'inizio di una guerra su vasta scala in Europa, ha affermato il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg.
Intervenendo in una conferenza online organizzata in Canada, Stoltenberg ha spiegato perché l'Alleanza Atlantica, nonostante l'appello di Kiev, non starebbe considerando l'introduzione di una no-fly zone in Ucraina.

"Bisogna capire che non si tratta semplicemente di dichiarare una no-fly zone: questa deve essere anche applicata. E l'unico modo per farlo in un contesto ostile come quello in Ucraina è attaccare massicciamente i sistemi di contraerea russi" ha detto Stoltenberg.

"Non possiamo instaurare una no-fly zone con i sistemi di difesa aerea russi già attivi. Ciò porterebbe anche a scontri diretti con aerei russi e, di conseguenza, a uno scontro diretto tra la NATO e la Russia. Questo non solo porterebbe a una significativa escalation della guerra in Ucraina, ma aumenterebbe i rischi di una guerra su vasta scala in Europa, con la partecipazione dei paesi membri NATO", ha inoltre chiarito.
Stoltenberg ha poi precisato che "questa è una decisione dolorosa dei membri della NATO, ma per assicurarci che questo conflitto finisca, dobbiamo fare in modo di impedirne la diffusione".
La mattina del 24 febbraio, la Russia ha lanciato un'operazione militare speciale in Ucraina. Il presidente russo Vladimir Putin ha definito il suo obiettivo "la protezione delle persone che sono state oggetto di violenza e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni".
Per questo, ha detto, si rende necessaria la "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", nonché assicurare alla giustizia i responsabili dei crimini perpetrati contro gli abitanti del Donbass.
Le milizie della DPR e LPR portano avanti la loro offensiva con il supporto delle forze armate della Federazione Russa. Tuttavia, non è prevista l'occupazione dell'Ucraina, come ha sottolineato il presidente russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала