Ucraina, nazionalisti ucraini attaccano linee elettriche della centrale di Chernobyl

© Foto : President of the Ukraine Press-Service/Mikhail PalinchakIl nuovo sarcofago che rinchiude il reattore n. 4 della centrale nucleare di Chernobyl
Il nuovo sarcofago che rinchiude il reattore n. 4 della centrale nucleare di Chernobyl - Sputnik Italia, 1920, 09.03.2022
Seguici suTelegram
Attacco alla fornitura di energia della centrale di Chernobyl da parte dei nazionalisti ucraini. Solo l'intervento tempestivo degli specialisti russi ha evitato il peggio, ha comunicato mercoledì in un briefing il segretario di stato e vice-ministro della Difesa russo, Nikolai Pankov.

"Con grande rammarico devo notare che i nazionalisti ucraini hanno dato vita a un'altra provocazione, una provocazione estremamente pericolosa. Hanno attaccato la sottostazione e le linee elettriche che alimentano la centrale nucleare di Chernobyl. Gli specialisti russi hanno adottato misure tempestive per passare alle fonti di alimentazione dei generatori diesel di riserva".

"Al momento, la parte ucraina sta impedendo qualsiasi lavoro di riparazione e manutenzione in ogni modo possibile. A nostro avviso, ciò sarebbe l'ennesima conferma della natura assolutamente intenzionale e provocatoria delle azioni dei nazionalisti", ha aggiunto il generale Pankov.
Il viceministro dell'Energia della Federazione Russa, Pavel Sorokin, ha spiegato che l'approvvigionamento energetico in modalità operativa avviene mediante al collegamento con la rete energetica bielorussa.
"Vorremmo sottolineare e avvertire che qualsiasi interruzione del lavoro delle stazioni di compressione, o provocazioni contro di esse, è responsabilità delle autorità ucraine. Questo è il loro obbligo contrattuale, è responsabilità della parte ucraina", ha affermato Sorokin.
Mercoledì scorso, l'operatore energetico ucraino Ukrenergo ha annunciato che Chernobyl era stata "completamente disconnessa dalla rete elettrica" ​​e che i combattimenti in corso avevano reso impossibile "ripristinare le linee".
Il ministro dell'Energia ucraino Herman Halushchenko ha assicurato che l'impianto fuori servizio, che non produce energia propria, ha la capacità di mantenere l'energia in modo indipendente utilizzando generatori diesel in loco.
Tuttavia, il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha affermato che "i sistemi di raffreddamento dell'impianto di stoccaggio del combustibile nucleare esaurito si fermeranno" una volta interrotto il funzionamento dei generatori di riserva, "rendendo imminenti perdite di radiazioni".
L'Agenzia internazionale per l'energia atomica ha pubblicato una serie di tweet in cui ha affermato che non vede "nessun impatto critico sulla sicurezza" nell'impianto nonostante la perdita di energia.
Situazione in Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 09.03.2022
Ucraina, Aiea smentisce Kiev: "Nessun rischio sulla sicurezza di Chernobyl"
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала