Minacce no-vax, Pregliasco riceve una lettera con proiettili: "Mi guardo le spalle"

© Sputnik . Eliseo BertolasiCorteo No Green Pass a Milano
Corteo No Green Pass a Milano - Sputnik Italia, 1920, 09.03.2022
Seguici suTelegram
Il virologo è finito nel mirino dei no-vax per il sostegno alla campagna di vaccinazione e alla vaccinazione per bambini. Nella lettera, minacce inquietanti a lui e alla sua famiglia.
L'attenzione mediatica sulla pandemia svanisce, le minacce dei no-vax ai virologi no. L'ultimo grave episodio intimidatorio è avvenuto giovedì scorso, secondo quanto riporta il Corriere della Sera.
La vittima è Fabrizio Pregliasco, professore dell'Università Statale di Milano e direttore sanitario dell'istituto ortopedico Galeazzi. Il virologo ha ricevuto una lettera contenente un proiettile e gravi minacce di morte rivolte a lui e alla sua famiglia.
"Dicono che spareranno nelle gambe e nella pancia a me, ai miei figli e familiari", ha spiegato.
Pregliasco ha raccontato che la lettera è stata recapitata al laboratorio della sezione di virologia alla Statale, mentre si trovava a lezione.

"Era strana, - commenta - un mio collaboratore l’ha aperta con i guanti, immaginando un rischio biologico. Un'accortezza utile".

Il plico conteneva un proiettile e minacce di morte per aver sostenuto la vaccinazione dei bambini. I no-vax lo accusano di "uccidere i bambini a causa del vaccino anti-Covid", che definiscono "neurotossico", spiega Pregliasco.
Non si tratta della prima volta. Giusto la sera prima il virologo aveva aggiornato la denuncia per gli insulti ricevuti via social. "Ho un plico di cento pagine di commenti", afferma.
"Io faccio attenzione quando sono per strada. Mi guardo in giro", ha detto.
Le minacce sono iniziate dall'introduzione del green pass, non solo sui social ma anche per telefono. Il virologo ha riferito di chiamate ricevute anche di notte, con insulti a volte anche registrati e c'è "chi neppure si preoccupa di nascondere il numero di telefono".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала