Record negativo per il fiume Po: mai così a secco da almeno 30 anni

Fiume Po
Fiume Po - Sputnik Italia, 1920, 08.03.2022
Seguici suTelegram
Allarme siccità per i fiumi e i bacini idrografici d'Italia. Il Po tocca i minimi storici. Preoccupano i livelli a Piacenza e Ferrara del fiume.
Soffrono i fiumi dell'Italia, primo tra tutti il Po, mai così a secco da 30 anni a questa parte.
Dopo mesi di siccità e alla luce del necessario prelievo d'acqua per le coltivazioni agricole, l'Autorità distrettuale del fiume Po lancia l'allarme.
Oggi le registrazioni idrometriche dei livelli delle portate del fiume hanno toccato le quote più basse dal 1991, ovvero degli ultimi trent'anni.
La situazione peggiore è stata registrata a Piacenza, con gli indicatori fermi a quota -0,49 metri per 293 metri cubi al secondo.
Idem per la provincia di Ferrara, a quota -5,88 metri per 639 metri cubi al secondo.
A Boretto, in provincia di Reggio Emilia toccati i minimi storici del periodo, con -3,25 metri per 452 mc/s; 1e a Borgoforte (Mantova) -2,57 metri per 567 mc/s.
Non lasciano ben sperare neanche le prossime previsioni: nei mesi prossimi non si prevedono precipatizioni costanti e sufficienti a coprire il disavanzo accumulato nei mesi di siccità.
Intanto sono in aumento i prelievi idrici per il comparto dell'agricoltura, in ripartenza dopo la pausa invernale.
Così sulla situazione preoccupante del bacino di maggior apporto per la Pianura padana il segretario generale di ADBPo-Mite Meuccio Berselli:
"Sarà importante vedere se, anche in concomitanza della prossima riunione dell'Osservatorio istituzionale che si terrà giovedì 17 marzo, si manterranno questi indicatori negativi, per comprendere quale tipo di soluzione concertata tra territori si potrà individuare per affrontare in modo resiliente la stagione".
Il fenomeno dell'abbassamento dei livelli dei fiume si inserisce appieno nel quadro dei cambiamenti climatici.
Sulle Alpi si registra allo stesso tempo un graduale e preoccupante ritiro sempre più marcato dei ghiacciai. Una minor presenza di nevi e un assottigliamento progressivo di quest'ultimi, è l'allarme lanciato da tempo da climatologi mondiali e esperti di ambiente, comporta inevitabilmente un minore apporto di acqua a valle.
Negli ultimi anni tali fenomeni si sono intensificati.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала