Per ex nunzio negli Usa Viganò su eventi in Ucraina "tutte falsificazioni dei media"

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaDonbass: soldati pattugliano la stazione di Makeevka, vicino a Donetsk in attesa dell'arrivo di un treno per l'evacuazione dei profughi verso la Russia
Donbass: soldati pattugliano la stazione di Makeevka, vicino a Donetsk in attesa dell'arrivo di un treno per l'evacuazione dei profughi verso la Russia - Sputnik Italia, 1920, 07.03.2022
Seguici suTelegram
Carlo Maria Viganò si è lasciato andare ad un lungo intervento sulla crisi ucraina ripreso da alcuni siti tradizionalisti.
Senza mezzi termini, l'ex nunzio negli Usa Carlo Maria Viganò ha accusato l'amministrazione Biden, la Ue e la Nato di essere responsabili dell'escalation in Ucraina.

"Se guardiamo a quanto accade in Ucraina, senza lasciarci trarre in errore dalle macroscopiche falsificazioni dei media mainstream, ci rendiamo conto che il rispetto dei reciproci diritti è stato completamente ignorato; si ha anzi l'impressione che l'amministrazione Biden, la Nato e l'Unione Europea vogliano deliberatamente mantenere una situazione di palese squilibrio, proprio per rendere impossibile ogni tentativo di composizione pacifica della crisi ucraina, provocando la Federazione Russa per scatenare un conflitto", le parole dell'ex nunzio, citato dall'Ansa.

Viganò ha poi espresso sgomento per "vedere con quale ipocrisia l'Unione Europea e gli Stati Uniti diano il proprio incondizionato appoggio al Presidente Zelensky, il cui governo da ormai otto anni continua impunemente a perseguitare gli Ucraini di lingua russa", chiudendo il suo intervento con un appello per
"un'Alleanza Antiglobalista che unisca i popoli nell'opposizione alla tirannide del Nuovo Ordine Mondiale".
La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche del Donbass, che affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il presidente Putin parla alla nazione e annuncia il riconoscimento della sovranità delle Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk - Sputnik Italia, 1920, 07.03.2022
Putin sente Michel e invita l'UE a "contribuire a salvare le persone", facendo pressione su Kiev
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала