Berlino ammette: sicurezza energetica europea impossibile senza Russia

© Sputnik . Evgeniy Samarin / Vai alla galleria fotograficaUna raffineria di petrolio
Una raffineria di petrolio - Sputnik Italia, 1920, 07.03.2022
Seguici suGoogle news
Le forniture energetiche dalla Russia sono state escluse dalle sanzioni, poiché non ci sono altri modi per garantire la sicurezza energetica dell'Europa in questo momento, ha affermato il cancelliere tedesco Olaf Scholz.
"Tutti i nostri passi sono progettati in modo tale da colpire duramente la Russia e rimanere stabili nel lungo termine. L'Europa ha deliberatamente rimosso le forniture energetiche dalla Russia dalle sanzioni. Al momento, non c'è altro modo per garantire l'approvvigionamento energetico dell'Europa per la produzione di calore , trasporti, fornitura di elettricità e industria. Pertanto, è essenziale per i servizi di interesse comune e la vita quotidiana dei nostri cittadini", ha affermato Scholz, citato dall'ufficio stampa del governo tedesco.
Un gasdotto - Sputnik Italia, 1920, 06.03.2022
Vice ministra Economia Castelli chiede taglio prezzi energia
Sullo sfondo dell'operazione militare russa in Ucraina e delle sanzioni economiche introdotte dall'Occidente contro Mosca, i prezze delle materie prime sono schizzati verso l'alto. I prezzi dei future sul gas in Europa sono più che raddoppiati oggi, superando i 3500 dollari per 1000 metri cubi, secondo la borsa l'ICE. Gli scambi hanno aperto con 2366,8 dollari per mille metri cubi, ma le quotazioni sono subito aumentate. In un'ora hanno saltato quasi mille dollari. Allo stesso tempo, il prezzo stimato di venerdì era di $ 2170,2. Anche il petrolio Brent è vertiginosamente salito, con il prezzo che si attesta sui 120$ al barile.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала