Definito il fattore che aumenta di 4 volte il rischio di ictus

© Fotolia / ALDECAstudioRagazza con mal di testa a letto
Ragazza con mal di testa a letto - Sputnik Italia, 1920, 06.03.2022
Seguici suTelegram
Secondo l'Oms, l'ictus è una delle principali cause di morte nel mondo. Allo stesso tempo, le autorità sanitarie avvertono che sempre più casi di ictus vengono registrati per le persone sotto i 65 anni di età.
"Il rischio di ictus aumenta con l'età, ma questo non significa che i giovani siano assicurati contro di esso", osserva il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) statunitense. Un ampio studio avverte che esiste un fattore che quadruplica il rischio di ictus in giovane età.
Secondo The Framingham Heart Study, uno studio epidemiologico in corso sulla salute del cuore iniziato oltre 70 anni fa, il rischio di avere un ictus prima dei 65 anni è quattro volte maggiore se uno dei tuoi genitori ha avuto un ictus a quell'età.
"Esiste chiaramente una forte componente di rischio genetico per l'ictus", afferma Sudha Seshadri, ricercatrice alla Boston University School of Medicine e responsabile dello studio.
Mentre gli scienziati stanno ancora lavorando per chiarire l'entità di questo rischio genetico, affermano che alcuni disturbi sono già stati identificati come minacce. In particolare, l'American Stroke Association riporta che la sindrome CADASIL, una forma ereditaria di malattia cerebrovascolare, provoca ictus bloccando il flusso sanguigno al cervello.
Uno studio del 2020 pubblicato sulla rivista Stroke ha rilevato che dal 10 al 15% degli ictus si verifica in persone di età compresa tra i 18 ei 50 anni.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала