Washington Post: già a dicembre gli USA hanno dotato l'Ucraina di armi per il combattimento urbano

© Sputnik . StringerSoldati della Guardia Nazionale ucraina
Soldati della Guardia Nazionale ucraina - Sputnik Italia, 1920, 05.03.2022
Seguici suTelegram
Secondo il Washington Post, gli Stati Uniti già a dicembre hanno dotato l'Ucraina di armi per il combattimento urbano. Inviati anche i sistemi missilistici Javelin e Stinger.
Stando a quanto riferito dal Washington Post, che cita un rapporto declassificato sulla consegne e le vendite di armamenti, già a dicembre il Pentagono ha dotato l'Ucraina di armi e attrezzature adatte per combattere nelle aree urbane.
Nell'articolo di cui si fa menzione, il Wasghinton Post parla di "preparazione delle truppe ucraine ad una guerra ibrida contro la Russia" da parte di consulenti degli Stati Uniti d'America.
Nel rapporto vengono menzionati, tra gli altri in elenco, fucili e tute speciali per proteggere i soldati da ordigni inesplosi.

"L'elenco indica che già a dicembre il Pentagono stava dotando i combattenti ucraini di armi e attrezzature utili per combattere nelle aree urbane, inclusi fucili e tute speciali per salvaguardare i soldati che maneggiavano ordigni inesplosi. Nell'ultima settimana, l'amministrazione Biden ha aumentato tali spedizioni, inviando per la prima volta sistemi missilistici antiaerei Stinger e aumentando ulteriormente la fornitura di missili anticarro Javelin e altre munizioni da parte di Kiev", riferisce il Washington Post.

Il quotidiano prosegue riportando la testimonianza di un alto funzionario del Pentagono in merito:
"È un processo ad oggi ininterrotto. Guardiamo sempre, sempre a ciò di cui l'Ucraina ha bisogno e lo facciamo da molti anni ormai. Abbiamo semplicemente accelerato il processo di identificazione dei bisogni e le nostre consulenze con gli ucraini, parlando a loro ogni giorno, al contrario delle riunioni periodiche che tenevamo prima di questa crisi", ha detto un alto funzionario del Pentagono senza nome.
Stando agli esperti, i combattimenti in Ucraina si trasformeranno inevitabilmente in combattimenti di strada, osserva ancora il Washington Post.
In precedenza, l'addetto stampa della Casa Bianca, Jen Psaki, ha affermato che l'amministrazione statunitense non intende in nessun caso inviare truppe americane in Ucraina per combattere contro la Russia.
Secondo un alto funzionario della Difesa statunitense, circa 240 milioni dei 350 milioni di dollari previsti e approvati a fine febbraio nel quadro dell'assistenza militare all'Ucraina sono già stati trasferiti al Paese.
Il portavoce del Pentagono, John Kirby, ha rifiutato di fornire un commento alla notizia.
Nella lista di armamenti menzionata dal Washington Post vi sono inoltre lanciarazzi M141, lanciarazzi a spalla singola, lanciagranate Mk-119, fucili M500, mitragliatrici M134 (tipicamente utilizzate in azioni militari in contrasto ad attacchi da elicotteri - ndr) e tute protettive per l'eliminazione degli ordigni esplosivi.
I migranti in Italia - Sputnik Italia, 1920, 05.03.2022
Il mondo non deve ignorare aspetti razzisti del conflitto in Ucraina - attivisti USA diritti civili
La Russia ha lanciato un'operazione militare in Ucraina la mattina presto del 24 febbraio. Il presidente Vladimir Putin ha definito il suo obiettivo "la protezione delle persone che sono state oggetto di offese e di genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni". Secondo il Ministero della Difesa della Federazione Russa, le forze armate colpiscono solo le infrastrutture militari e le truppe ucraine, nulla minaccia la popolazione civile. Con il supporto delle forze armate della Federazione Russa, i gruppi DPR e LPR stanno sviluppando un'offensiva. Ma non si parla di occupazione dell'Ucraina, ha sottolineato il presidente della Russia.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала