Cremlino: le sanzioni occidentali non significano l'isolamento della Russia

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaIl portavoce del Cremlino Dmitry Peskov
Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov - Sputnik Italia, 1920, 05.03.2022
Seguici suTelegram
Le sanzioni occidentali non significano l'isolamento della Russia, ha affermato il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov.
Il mondo è troppo grande affinché Washington e Bruxelles possano isolarci, ha detto il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov.

"Alcuni canali di dialogo rimangono con gli Stati Uniti. Naturalmente, ci sono un rifiuto delle relazioni, una riduzione delle relazioni economiche, l'introduzione di varie misure restrittive nell'economia da parte di alcuni stati: paesi europei, Stati Uniti, Canada, Il Giappone e diversi altri paesi, ma questo non significa l'isolamento della Russia", ha detto ai giornalisti.

La Russia è il paese più grande al mondo, qualcuno potrebbe dimenticarsene, ha aggiunto il rappresentante del Cremlino.

"Come sapete, ci sono molti più paesi al mondo che sono molto più equilibrati, a volte più ragionevoli, nelle dinamiche di sviluppo delle relazioni internazionali. Pertanto, preferiamo non parlare e siamo convinti che non si debba parlare di isolamento”, ha sottolineato Peskov.

Questi ha inoltre auspicato che i partner cambino la loro "posizione eccessivamente emotiva".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала