Shoigu a Segretario ONU: operazione speciale conseguenza delle azioni di Kiev e occidente

© Sputnik . Evgeny Biyatov / Vai alla galleria fotograficaIl ministro della Difesa russo Sergey Shoigu
Il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu  - Sputnik Italia, 1920, 04.03.2022
Seguici suTelegram
In una conversazione telefonica, il ministro della Difesa russo, Sergey Shoigu, ha informato il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres circa i motivi alla base dell'operazione speciale russa in Ucraina.
"Sergey Shoigu ha esposto al Segretario generale delle Nazioni Unite i motivi che hanno spinto alla decisione di lanciare un'operazione militare speciale in Ucraina. Tra i motivi principali vi è l'atteggiamento della leadership dell'Ucraina, che per otto anni ha rifiutato di rispettare gli accordi di Minsk, promuovendo prima l'ingresso di nazionalisti e neonazisti in tutte le strutture di potere e poi, più di recente, aumentando i bombardamenti contro la popolazione civile del Donbas" ha affermato il dicastero.
Il ministro della Difesa russo ha inoltre fatto notare che i negoziati per giungere a una soluzione pacifica del conflitto non sono andati oltre lo zero. Invece di costringere il regime di Kiev a fermare il genocidio contro la popolazione nel sud-est del paese, Washington e i paesi dell'occidente hanno optato per mandare più armi e munizioni possibili all'Ucraina, preparandola a risolvere il conflitto con la forza.

"Il sostegno dei paesi occidentali ha ispirato Kiev a tal punto che ha annunciato addirittura di essere in possesso di armi nucleari. L'opposizione ostile alla Russia pare esser diventata la ragion d'essere dell'Ucraina e, attraverso gli sforzi dell'occidente, si è trasformata in un territorio che costituisce una seria minaccia per la sicurezza della Russia", ha aggiunto la Difesa russa.
L'operazione speciale è stata ordinata dal presidente Putin il 24 febbraio, per proteggere la DPR e la LPR dalle forze di Kiev, a seguito della loro richiesta di assistenza nel mezzo dei crescenti attacchi dell'esercito ucraino alle loro posizioni e infrastrutture.
Putin ha affermato che l'obiettivo dell'operazione è smilitarizzare e "denazificare" l'Ucraina, sottolineando che l'occupazione non rientrà nei piani della Russia.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала