Presidente dell'OSCE: sì ai corridoi umanitari in Ucraina

© Sputnik . BelTA / Vai alla galleria fotograficaФлажки на столе, за которым пройдут российско-украинские переговоры
Флажки на столе, за которым пройдут российско-украинские переговоры - Sputnik Italia, 1920, 04.03.2022
Seguici suTelegram
Il Presidente dell'OSCE e ministro degli affari esteri polacco Zbigniew Rau si è pronunciato favorevole alla creazione di corridori umanitari in Ucraina.

"Accolgo con favore l'accordo per stabilire corridoi umanitari per l'evacuazione dei civili dalle città ucraine assediate", ha scritto Rau su Twitter.

"Ho fatto pressione alla maggior parte dei paesi membri dell'OSCE perché questo avvenisse fin dall'inizio del conflitto", ha poi aggiunto.
L'apertura di Rau arriva dopo che il giorno prima, nei pressi della foresta bielorussa di Bialowieza, si è tenuto la seconda giornata di negoziati tra le delegazioni russa e ucraina.
Le parti hanno raggiunto un'intesa sulla creazione e l'amministrazione congiunta di corridori umanitari per l'evacuazione dei civili, la consegna di cibo e l'approvigionamento di medicinali.
Il Cremlino ha definito molto importante l'intesa raggiunta sulle questioni umanitarie. La parte ucraina ha poi aperto a un incontro, che si potrebbe tenere intorno all'inizio della prossima settimana.
La Russia ha lanciato un'operazione militare in Ucraina la mattina di giovedì 24 febbraio. Il presidente Vladimir Putin ha definito il suo obiettivo "la protezione delle persone che sono state vittime di violenza e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni".
I rappresentanti della Russia e dell'Ucraina si sono incontrati per il secondo ciclo di negoziati il 3 marzo. Le parti hanno discusso di questioni militari, internazionali e umanitarie, nonché di una risoluzione politica del conflitto, ha affermato Medinsky.
Le parti ai colloqui non sono riuscite a raggiungere alcun accordo, al di là della creazione di corridoi umanitari, tuttavia hanno deciso di incontrarsi per un terzo colloquio nel prossimo futuro.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала