Pakistan, esplosione in una moschea di Peshawar: almeno 30 morti e decide di feriti

Ambulanza al Campo base nei pressi del monte Nanga Parbat, Pakistan.
Ambulanza al Campo base nei pressi del monte Nanga Parbat, Pakistan. - Sputnik Italia, 1920, 04.03.2022
Seguici suTelegram
L'attentato è avvenuto poco prima dell'inizio delle preghiere del venerdì nella moschea di Jamia, nell'area del bazar di Qissa Khwani. Nessun gruppo finora ha rivendicato l'attentato.
Almeno 30 persone sono state uccise e 56 ferite in un'enorme esplosione in una moschea sciita nella città di Peshawar, nel nord-ovest del Pakistan, ha detto venerdì un portavoce dell'ospedale.
Secondo testimoni, l'esplosione nell'area di Kocha Risaldar a Peshawar, a circa 190 chilometri a ovest della capitale Islamabad, è avvenuta pochi minuti prima della preghiera del venerdì.
Un ufficiale di polizia ha riferito che due aggressori avrebbero tentato di fare irruzione nella moschea, sparando due colpi contro gli agenti in servizio. L'esplosione sarebbe avvenuta subito dopo il secondo sparo, secondo quanto riporta Hindustan Times citando i media pakistani.
Muhammad Asim Khan, portavoce del Lady Reading Hospital di Peshawar, ha confermato il conteggio di 30 vittime e ha affermato che gli ospedali hanno dichiarato lo stato d'emergenza. Almeno 10 feriti si troverebbero in gravi condizioni.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала