Non ci sono combattimenti alla centrale nucleare Zaporizhzhia, afferma il sindaco di Enerhodar

© Sputnik . FalinLa centrale nucleare Zaporizhzhia
La centrale nucleare Zaporizhzhia - Sputnik Italia, 1920, 04.03.2022
Seguici suTelegram
La centrale si troverebbe ora sotto il controllo dell'esercito russo, dopo che venerdi notte era scoppiato un incendio nei pressi del sito nucleare. Non vi sarebbero vittime o feriti.
Secondo i media ucraini Dmitry Orlov, sindaco della città di Energodar, dove si trova la centrale nucleare di Zaporizhzhia, ha affermato che non ci sarebbero stati scontri in città e nell'impianto.
Le forze armate russe hanno preso sotto controllo il sito della centrale nucleare di Zaporizhzhia, ha affermato l'amministrazione militare-civile della regione, citando l'Ispettorato statale per la regolamentazione nucleare dell'Ucraina.
Nella notte di venerdi era scoppiato un incendio nei pressi della centrale, che è poi stato domato. Si pensa che il fuoco sia inizialmente divampato in un centro di formazione del personale non lontano dalla centrale. Secondo fonti ufficiali non vi sarebbe alcuna vittima o ferito.

A seguito dell'episodio aveva destato timore il possibile rilascio di radiazioni nel territorio. Tuttavia, l'amministrazione militare-civile ha affermato che il livello delle radiazioni nella regione di Zaporozhye rimane invariato, non costituendo una minaccia per la vita e la salute della popolazione.

La preoccupazione era sorta dopo che un addetto stampa della centrale di Zaporizhzhya aveva parlato per primo dell'incendio, e dopo che un filmato delle telecamere di sorveglianza aveva mostrato del fumo fuoriuscire dalla stazione.
Anche il primo ministro britannico Boris Johnson, venuto a conoscenza dell'accaduto, si era mostrato preoccupato fin da subito, esprimendo addirittura l'intenzione di convocare una riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite in relazione alla situazione nella centrale di Zaporozhye.
Tuttavia, il servizio di emergenza statale dell'Ucraina non aveva tardato a specificare che l'incendio aveva interessato solo zone al di fuori del nucleo della centrale, facendo solo spegnere una delle unità elettriche della stazione.
Il servizio di emergenza statale aveva poi aggiunto che il fuoco si era espanso al 3°, 4° e 5° piano del complesso di addestramento dove il fuoco si era orginato, per poi essere definitivamente estinto. Nelle operazioni antincendio avrebbero preso parte 44 persone e 11 unità di attrezzature speciali.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала