Curcio, Protezione Civile: quasi 10 mila rifugiati ucraini arrivati in Italia

© Tiberio BarchielliFabrizio Curcio, nuovo capo del Dipartimento della Protezione Civile
Fabrizio Curcio, nuovo capo del Dipartimento della Protezione Civile - Sputnik Italia, 1920, 04.03.2022
Seguici suTelegram
Quasi 10 mila le persone sono arrivate in Italia dall'Ucraina da quando la crisi nel Paese si è aggravata, ha affermato il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio.
"Quasi 10 mila cittadini ucraini sono arrivati in Italia: la metà sono donne, un po' meno della metà sono bambini e il resto sono uomini", ha affermato Curcio in una conferenza stampa.
Il capo della Protezione civile ha osservato che la maggior parte arriva tramite la frontiera terrestre italo-slovena. Il numero di rifugiati sta aumentando ma non "in maniera vertiginosa", ha detto.
"Sono arrivate 2.500 persone in più tra ieri e oggi, ma arrivano con flussi che risultano al momento gestibili. Queste persone sono in una sorta di rete familiare che si è attivata e in qualche caso anche attraverso strutture territoriali", ha dichiarato Curcio.
I media avevano riferito in precedenza che in Italia potrebbero arrivare 800-900 mila profughi dall'Ucraina.
Più di 1,2 milioni di persone sono state costrette a lasciare l'Ucraina e dirigersi verso i paesi vicini, principalmente Polonia, Moldova e Ungheria, ha affermato venerdì l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM).
La Russia ha annunciato l'inizio di un'operazione militare speciale in Ucraina la mattina di giovedì 24 Febbraio. Il presidente Vladimir Putin ha dichiarato che l'obbiettivo dell'operazione è la "protezione delle persone che sono state vittima di violenza e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni". Per questo motivo, ha detto, si deve effettuare una "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", oltre che assicurare alla giustizia tutti i criminali di guerra responsabili di "crimini sanguinari contro i civili" del Donbass. Con il supporto delle forze armate della Federazione Russa, i gruppi della DPR e LPR proseguono la loro avanzata. Tuttavia, non è prevista l'occupazione dell'Ucraina, ha sottolineato il presidente russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала