L'esercito russo ha aiutato ad evacuare 588 stranieri dall'Ucraina

© AFP 2022 / Daniel LealKiev, Ucraina
Kiev, Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 03.03.2022
Seguici suTelegram
Le forze armate russe hanno aiutato 588 cittadini di paesi stranieri a evacuare dall'Ucraina, ha affermato il colonnello generale Mikhail Mizintsev, capo del Centro nazionale per il controllo della Difesa della Federazione russa.
"Grazie alle misure efficacemente adottate, tra cui le garanzie di sicurezza fornite da parte delle forze armate russe, la creazione di corridoi umanitari e l'introduzione di "regimi di silenzio" per l'uso di qualsiasi arma da fuoco e azione militare, 588 cittadini stranieri sono stati evacuati dalle zone pericolose", ha riferito Mizintsev alla stampa.
Tra questi vi sono cittadini di Francia, Belgio, Italia, Polonia, Svizzera, Georgia, Olanda, Stati Uniti, Grecia, nonché dipendenti delle missioni dell'OSCE e delle Nazioni Unite. Le evacuazioni sono avvenute da Kiev, Kharkov e Mariupol, ha aggiunto.
Dal 24 febbraio la Russia sta conducendo un'operazione militare speciale in Ucraina per proteggere i civili delle Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk, le cui autorità hanno fatto appello a Mosca per ricevere assistenza in mezzo ai bombardamenti in corso dei loro territori da parte delle forze ucraine.
Mentre l'operazione militare speciale russa per smilitarizzare e "de-nazificare" l'Ucraina continua, si prevede che oggi, giovedì 3 marzo, le delegazioni russa e ucraina terranno una seconda giornata di negoziati di pace in Bielorussia. La delegazione russa è arrivata ai colloqui mercoledì, mentre la delegazione ucraina dovrebbe arrivare nel pomeriggio.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала