La scienziata della pillola anti-Covid Pfizer: inventata grazie all’Intelligenza artificiale

© Clara StatelloPfizer (CT)
Pfizer (CT) - Sputnik Italia, 1920, 03.03.2022
Seguici suTelegram
Paxlovid è in Italia da un mese, è stata usata su 912 pazienti. Resisterà anche alle varianti come Omicron, assicura la casa farmaceutica.
Un medicinale atteso e che da un mese è arrivato anche in Italia, la cui sperimentazione è iniziata a marzo del 2020, poco dopo l’inizio della pandemia, e che ha ricevuto dall’Intelligenza artificiale un contributo essenziale.
Si tratta della pillola anti-Covid sviluppata da Pfizer, Paxlovid, che, presa subito dopo il contagio, riduce del 90% il rischio di sintomi gravi.
“Non ci aspettiamo che il medicinale perda efficacia con le varianti. E in autunno, quando anche le forniture aumenteranno, ci aiuterà a riavvicinarci a una vita normale".
Parla così Annaliesa Anderson, microbiologa di Pfizer e responsabile dello sviluppo della pillola, in un’intervista a Repubblica.
Paxlovid è disponibile in Italia dal 4 febbraio ed è stato usato finora su 912 pazienti con fattori di rischio.

Uno sviluppo totalmente digitale

La pillola anti-Covid è nata come costola di studi che erano già in corso contro la Sars, ma è totalmente nuova.
“Prima avevamo antivirali da somministrare per endovena, ma ci serviva qualcosa facile da utilizzare: una medicina da poter prendere a casa”.
Un obiettivo che è stato realizzato in modo digitale. “Il nostro obiettivo era stagliuzzare e rendere inutilizzabile una proteina che il coronavirus usa per replicarsi: la proteasi”.

“Ci siamo seduti al computer, insieme ai chimici, e abbiamo prima raffigurato la forma della proteasi. – racconta la Anderson - Poi abbiamo manipolato, sempre in modo digitale, una molecola capace di legarsi a essa nel modo più preciso possibile".

Dopo questa fase, in cui sono state disegnate diverse centinaia di molecole adatte allo scopo, “l’Intelligenza artificiale ci ha aiutato a individuare la migliore, quella più efficace e adatta a essere presa per bocca".
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала