In Italia è una colpa non solo essere un russo vivente, ma anche russo morto

© Sputnik . РИА НовостиFedor Dostoevskij
Fedor Dostoevskij - Sputnik Italia, 1920, 03.03.2022
Seguici suTelegram
L’Università Bicocca cancella il corso di Paolo Nori su Dostoevskij, ma poi ci ripensa.
Prima è stato censurato il grande maestro Valeriy Gergiev, a cui è stato imposto un’ultimatum dal sindaco di Milano, Giuseppe Sala: “O condanna Putin o dovrà rinunciare a dirigere La dama di picche", che ha debuttato al Piermarini il 23 febbraio. Gergiev non ha risposto, quindi non tornerà alla Scala per le quattro repliche dell’opera di Cajkovskij dal 5 al 13 marzo. Poi è stato il turno di Anna Netrebko, che ha aperto la stagione alla Scala in presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Cancellati tornei sportivi in Russia, dalla finale di Champions League a San Pietroburgo al GP di Formula 1 a Sochi, e alcuni alberghi e bar hanno chiuso le porte ai russi. Fino a qui si è parlato di russi ancora in vita (e comunque innocenti), ma si è arrivati a censurare persino i russi morti, come uno di maggiori scrittori di tutti i tempi, Fëdor Dostoevskij.
Ieri sera, il Prof. Paolo Nori ha annunciato in diretta Instagram che il suo corso, gratuito, su Dostoevskij è stato cancellato dall’Università Bicocca.
Censura - Sputnik Italia, 1920, 02.03.2022
Blocco Sputnik e RT. La democratica UE censura l’informazione
L’autore di Sanguina ancora. L'incredibile vita di Fëdor M. Dostoevskij legge la mail ricevuta nelle ore precedenti da parte dell’università Bicocca di Milano, dove dal prossimo mercoledì avrebbe dovuto tenere un corso in quattro lezioni sullo scrittore russo Fëdor Michajlovič Dostoevskij:

"Sono arrivato a casa e ho aperto il pc e ho visto una mail che arrivava dalla Bicocca. Diceva 'Caro professore, stamattina il prorettore alla didattica mi ha comunicato la decisione presa con la rettrice di rimandare il percorso su Dostoevskij. Lo scopo è quello di evitare ogni forma dì polemica soprattutto interna in quanto momento di forte tensione'", annuncia Nori in una diretta video su Instagram.

"Il corso sui romanzi dell’autore russo – continua Nori – doveva cominciare il prossimo mercoledì, un corso di quattro lezioni. Mi avevano invitato loro, si trattava di un’ora e mezza ciascuna, era gratuito e aperto a tutti. Io – continua – trovo che quello che sta succedendo in Ucraina sia una cosa orribile e mi viene da piangere solo a pensarci. Ma quello che sta succedendo in Italia oggi, queste cose qua, sono cose ridicole: censurare un corso è ridicolo".
Nori ha ricevuto tante parole di supporto, e tante commenti d'indignazione sono stati inviati all’Università Bicocca. Questi commenti non saranno riportati solo perché l’Università ha fatto marcia indietro e ha scritto:
E aggiunge: "Non solo essere un russo vivente è una colpa oggi in Italia. Ma anche essere un russo morto, che quando era vivo nel 1849 è stato condannato a morte perché aveva letto una cosa proibita, lo è. Che un'università italiana proibisca un corso su un autore come Dostoevskij è una cosa che io non posso credere, quando ho letto questa mail non ci credevo".
La statua allo scrittore russo Fyodor Dostoevskij a Firenze - Sputnik Italia, 1920, 14.12.2021
Firenze, inaugurata statua allo scrittore russo Fyodor Dostoevskij - Foto, Video
Nori ha ricevuto tante parole di supporto, e tante commenti d'indignazione sono stati inviati all’Università Bicocca. Questi commenti non saranno riportati solo perché l’Università ha fatto marcia indietro e ha scritto:

“L'Università di Milano-Bicocca è un ateneo aperto al dialogo e all'ascolto anche in questo periodo molto difficile che ci vede sgomenti di fronte all'escalation del conflitto. Il corso dello scrittore Paolo Nori si inserisce all'interno dei percorsi Between writing, percorsi rivolti a studenti e alla cittadinanza che mirano a sviluppare competenze trasversali attraverso forme di scrittura. L'ateneo conferma che tale corso si terrà nei giorni stabiliti e tratterà i contenuti già concordati con lo scrittore. Inoltre, la rettrice dell'Ateneo incontrerà Paolo Nori la prossima settimana per un momento di riflessione”.

Ovviamente, l’Università non ha rilasciato tutti dettagli dei retroscena.
Paolo Nori, in tarda serata, ha raccontato via Facebook la faccenda e ha “liberato la Bicocca dall’impegno”. Il corso si farà in un altro posto.
L'opinione dell'autore potrebbe non riflettere la posizione della redazione
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала