Il Tyrannosaurus Rex potrebbe essere stato di tre specie differenti

© Foto : Pixabay / AzDudeTiranossauro Rex (illustrazione grafica)
Tiranossauro Rex (illustrazione grafica) - Sputnik Italia, 1920, 03.03.2022
Seguici suTelegram
Secondo un team di paleontologi, capitanati da Gregory Paul, lo specialista di dinosauri nei film della serie Jurassic Park, il T-Rex potrebbe essere stato di tre specie differenti, vista le forti differenze di struttura che si deducono da alcuni resti fossili ritrovati.
Il team di Paul afferma, in un articolo pubblicato sulla rivista Evolutionary Biology, che è probabile che più di una specie di tirannosauro si sia evoluta nel corso dei loro milioni di anni sulla Terra.
Come dimostrato per altre specie, quali il triceratopo, rivelatosi poi una famiglia di specie, il Tirannosauro potrebbe essere più correttamente da suddividersi in almeno tre categorie o sottospecie.
I fossili analizzati dal gruppo di Paul si differenziano infatti per robustezza della corporatura e alcune caratteristiche dei denti. La differenza di robustezza potrebbe far pensare semplicemente a differenti stazze a parità di specie, oppure a differente genere (maschi, femmine), in realtà, sostengono questi ricercatori, vi sarebbero, soprattutto nei femori, differenze non solo di dimensioni, ma anche di proporzioni.
Sebbene il team affermi di non poter escludere altre spiegazioni per i risultati, propone che gli esemplari analizzati vengono catalogati in tre differenti specie: Tyrannosaurus imperator, Tyrannosaurus rex e Tyrannosaurus regina.
Il professor Steve Brusatte, paleontologo dell'Università di Edimburgo, che non è stato coinvolto nel lavoro, si è detto non convinto.
“Capisco la tentazione di dividere il T-rex in specie diverse, perché c'è qualche variazione nelle ossa fossili che abbiamo. Ma alla fine, secondo me, questa variazione non è rilevante e non indica separazione biologica di specie distinte che possono essere definite sulla base di differenze chiare, esplicite e coerenti", ha affermato.
Anche il professor Thomas Carr, un esperto di T-rex al Carthage College negli Stati Uniti, ha contestato i risultati, affermando che le definizioni delle diverse specie avanzate dal team erano vaghe e i risultati erano in contrasto con il suo stesso lavoro in cui ha analizzato le variazioni in 1.850 diverse caratteristiche in 31 esemplari. “Non ho trovato prove di più di una specie. Se vi fossero state differenze sostanziali le avrei notate", ha detto.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала