D’Alema sulla mediazione per le armi alla Colombia: “Tutte fandonie, non ho preso un euro”

© Sputnik . Mikhail Klimentyev / Vai alla galleria fotograficaMassimo D’Alema
Massimo D’Alema - Sputnik Italia, 1920, 03.03.2022
Seguici suTelegram
L’ex premier parla dell’audio rubato e delle accuse su un suo coinvolgimento nelle trattative con Fincantieri e Leonardo. “Voglio sostenere le imprese italiane all’estero, ma così perderemo cinque miliardi”.
Massimo D’Alema, intervistato da Repubblica, racconta la sua versione dei fatti, dopo le indiscrezioni su una sua presunta mediazione tra la Colombia e due imprese italiane, Fincantieri e Leonardo, per contratti di vendita di armi ed equipaggiamenti militari.
“In queste ore ho letto delle cose incredibili: che io avrei fatto da mediatore per la vendita di corvette, che io avrei guadagnato milioni con Fincantieri e Leonardo. Tutte fandonie”.
D’Alema smentisce di aver trattato per le due imprese: “È una bugia. Io non ho alcun rapporto di lavoro né con Fincantieri né con Leonardo e non trattavo per conto di nessuno”.
L’ex premier, che non è più parlamentare da quasi 10 anni, ha una società e lavora come consulente per Ernst&Young.
“Il mio lavoro è quello di consulenza strategica, relazioni, ma non sono uno che va a fare mediazione di vendita. Con la mia professione cerco di sostenere anche le imprese italiane all’estero. Spero non sia un reato”.

L’interessamento della Colombia

D’Alema spiega che la sua relazione con la Colombia è stata incentrata nei mesi scorsi su temi energetici, di portualità “e sempre per conto di alcune delle società private per cui collaboro”.
In questo frangente, l’ex premier racconta di essere stato contattato da personalità politiche colombiane, con incarichi istituzionali.
“Mi hanno detto: ‘Il Parlamento colombiano ha deliberato uno stanziamento per l’ammodernamento delle forze armate. E vorremmo puntare sui prodotti italiani’. Si tratta di un mercato all’interno del quale la competizione è durissima. Ed era una cosa molto importante per il nostro Paese: parliamo di un investimento di cinque miliardi”.
Dopo questo interessamento, D’Alema riferisce di aver informato subito Leonardo e Fincantieri e le due società italiane “si sono comportate con grande prudenza e correttezza, non hanno dato soldi o incarichi a nessuno”.
I contatti “hanno avuto un carattere ufficiale, la lettera di invito alle società italiane in Colombia reca l’intestazione della Cancelleria, cioè del ministero degli Esteri e non di qualche gruppo di cittadini privati”.
Nel corso dei mesi per Fincantieri si è arrivati anche a un memorandum of understanting.

I dubbi e la telefonata registrata

D’Alema, però, aveva alcuni dubbi sulla vicenda, come il fatto che non ci fossero stati contatti a livello governativo, per questo aveva informato l’ambasciatrice di Colombia che “non ne sapeva nulla” e il vice ministro alla Difesa, Giorgio Mulè che “mi è stato riferito avrebbe detto di andare avanti”.
Nel frattempo, però “uno dei colombiani che ha chiesto di parlarmi, mi considerava il garante dell’operazione. Lamentava che non erano stati pagati. Ho spiegato che l’unica maniera per avere un riconoscimento per il loro lavoro era partecipare a un ‘success fee’”.
Ma lo stesso colombiano ha registrato la telefonata e l’ha resa pubblica. Lo scopo per D’Alema è stato “danneggiare le società italiane: non a caso in questi giorni in Colombia sono usciti articoli sulla possibilità di acquistare le navi e gli aerei dalle imprese di altri paesi, in particolare statunitensi”.
“In questa vicenda, ripeto, non ho contratti con nessuno. Per me era già importante far conseguire un risultato a Leonardo e Fincantieri, che hanno un rilevante peso nel sistema economico italiano anche perché questo indubbiamente accresce la credibilità di chi fa lavoro di consulenza. Temo che tutto questo clamore avrà l’unico effetto di far perdere alle imprese italiane una commessa da cinque miliardi”.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала