Google blocca le app collegate a Sputnik e RT dal Google Play store in tutta Europa

Google Neon - Sputnik Italia, 1920, 02.03.2022
Seguici suTelegram
Questa mossa arriva mentre la Russia continua la sua operazione militare speciale per smilitarizzare e "de-nazificare" l'Ucraina, a seguito di una richiesta di assistenza da parte delle repubbliche del Donbass.
Reuters ha riferito che Google ha bloccato le app collegate a Sputnik e RT dal Google Play store in tutta Europa.

Google ha dichiarato martedì che le app relative a RT e Sputnik sono state bloccate, in parallelo con la precedente mossa dell'azienda di rimuovere le emittenti russe dalle sue funzionalità relative alle notizie.

Ciò avviene dopo che Google ha dichiarato di star bloccando i canali YouTube "connessi a RT e Sputnik in tutta Europa, con effetto immediato".
La società ha twittato che "ci vorrà tempo" perché i suoi sistemi "decollino completamente" e che i suoi team "monitorano costantemente la situazione per prendere decisioni rapide".
Questa mossa è stata preceduta dalla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, che ha annunciato che l'UE intende vietare i media statali russi, tra cui Sputnik, RT e le loro sussidiarie, come parte delle nuove sanzioni imposte alla Russia durante la sua operazione militare in Ucraina.
All'inizio di questa settimana anche Instagram e Meta hanno limitato l'accesso a Sputnik e RT in tutta l'UE.

Il vicepresidente degli affari globali e delle comunicazioni di Meta, Nick Clegg, ha dichiarato su Twitter di "aver ricevuto richieste da numerosi governi e dall'UE di intraprendere ulteriori passi in relazione ai media russi controllati dallo stato". Secondo lui, "limiteranno l'accesso a RT e Sputnik in tutta l'UE in questo momento, data la natura eccezionale della situazione attuale".

Instagram non è attualmente disponibile per i membri del team Sputnik in tutta una serie di paesi, tra cui Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Spagna e Svezia.
RT e Sputnik sono presi di mira, mentre la Russia continua la sua operazione militare speciale per smilitarizzare e "de-nazificare" il paese, dopo una richiesta di assistenza da parte delle Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk, che hanno visto settimane di attacchi di artiglieria e mortaio intensificati da parte dell'esercito ucraino.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала