Covid in Italia: 36.429 nuovi casi, 214 morti, tasso di positività al 8,8%

© Sputnik . Evgeny UtkinRagazzi in mascherina in una strada
Ragazzi in mascherina in una strada - Sputnik Italia, 1920, 02.03.2022
Seguici suTelegram
In calo di 502 unità i ricoveri nei reparti ordinari degli ospedali, mentre nelle terapie intensive i posti letto occupati sono 708, in calo di 27 rispetto a ieri.
Il bollettino Covid trasmesso mercoledì 2 marzo dal ministero della Salute mostra un numero ancora in calo di contagi, decessi e occupazione di posti letti in reparto di area medica e terapia intensiva.
Nelle ultime 24 ore sono stati accertati 36.429 nuovi casi su 415.288 tamponi eseguiti, fra molecolari e rapidi. Ieri i positivi erano 46.631, a fronte di 530.858 test effettuati. Il tasso di positività rimane stabile all'8,8%.
Quest'oggi sono avvenuti 214 decessi, in calo rispetto ai 223 di martedì, mentre sono segnalati 49.352 guariti, rispetto ai 73.607 di ieri.
Il numero degli attuali positivi scende a 1.061.610, in calo di -11.620 unità rispetto al giorno precedente.
La regione con il maggior incremento dei contagi è la Lombardia con 4.713 casi, seguita da Campania con 3.650 casi e Sicilia con 3.450 casi.
Per quanto riguarda i dati sulle ospedalizzazioni, in terapia intensiva sono ricoverati 708 pazienti, rispetto a ieri 27 in meno, con 40 ingressi giornalieri. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 9.954 rispetto a martedì 502 in meno.
Con i dati odierni, il bilancio della pandemia di Covid-19 in Italia si porta a 12.867.918 casi accertati, 155.214 decessi e 11.651.094 guariti.
Intanto, sono 134.235.229 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in totale fino ad oggi nel Paese, secondo il rapporto Aifa aggiornato a mercoledì 2 marzo. Sono 48.258.712 le persone (89,35%) della popolazione maggiore di 12 anni che hanno completato il ciclo vaccinale, 37.589.850 quelle che hanno ricevuto la terza dose addizionale o di richiamo.
Almeno una dose del vaccino pediatrico in fascia 5-11 è stata ricevuta da 1.356.784 bambini.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала