L'Italia propone nuove misure contro gli "oligarchi russi"

© Foto : FILIPPO ATTILI / Palazzo ChigiConferenza stampa del Presidente Draghi
Conferenza stampa del Presidente Draghi - Sputnik Italia, 1920, 01.03.2022
Seguici suTelegram
L'Italia propone di adottare nuove misure contro gli "oligarchi russi" che abbiano un patrimonio di oltre 10 milioni di euro, creando il loro "registro internazionale", ha affermato, rivolgendosi al Senato, il Presidente del Consiglio Mario Draghi.
Il Presidente del Consiglio Mario Draghi, riferendo al Senato, ha dichiarato che l'Italia è pronta ad attuare ulteriori misure restrittive nel confronti della Russia, qualora ve ne fosse la necessità.

"In particolare, ho proposto di prendere ulteriori misure mirate contro gli oligarchi. L’ipotesi è quella di creare un registro internazionale pubblico di quelli [oligarchi - ndr] con un patrimonio superiore ai 10 milioni di euro. Ho poi proposto di intensificare ulteriormente la pressione sulla Banca centrale russa e di chiedere alla Banca dei Regolamenti Internazionali, che ha sede in Svizzera, di partecipare alle sanzioni.

Continuando la sua relazione, il Presidente Draghi ha però dichiarato quanto sia essenziale e di fondamentale importanza mantenere la via del dialogo con Mosca, auspicando che i negoziati di ieri in Bielorussia tra Ucraina e Russia possano avere successo, nonostante le tensioni.
Le nazioni occidentali hanno aumentato la pressione delle sanzioni sulla Russia, dopo che questa ha lanciato un'operazione militare speciale in Ucraina, a seguito delle richieste di aiuto del Donbass.
Il ministero della Difesa russo ha affermato che l'operazione prende di mira solo le infrastrutture militari dell'Ucraina e che la popolazione civile non è in pericolo. Mosca afferma di non avere intenzione di occupare l'Ucraina e che lo scopo dell'operazione è salvare la popolazione civile dal genocidio e liberare le Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk, in particolare attraverso la smilitarizzazione e la denazificazione dell'Ucraina.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала